10 Cose che i ragazzi del Nord devono sapere prima di uscire con una ragazza del Sud.

Se una ragazza del Sud decide di uscire con un ragazzo del Nord dovrà avere la pazienza di spiegargli alcune cose: queste 10 nello specifico

In amore non esistono differenze inaffrontabili, ma se siete una ragazza del Sud trasferitasi in una città del Nord per studiare e il vostro cuore batte per un ragazzo della nuova città sapete di cosa stiamo parlando.
Sia che si parli di Italia, sia in macro quando si parla d’Europa, quando gli stranieri del Nord si rapportano con noi italiane, le differenze, per quanto colmabili, indubbiamente ci sono.

Agli inizi di una storia forse non contano, anzi diventano un qualcosa di esotico e di affascinante, piano piano però vengono a galla e si creano delle incomprensioni che possono essere più o meno divertenti.
Niente però che non si possa spiegare o imparare: per evitare di litigare furiosamente su cose che lui proprio non può capire, vi diciamo su quali argomenti probabilmente non parlerete la stessa lingua.

Cercate di prepararlo.

Le sue ex sono morte
Non può nominare le sue ex
La Giulia, la Laura, la Vale, non importa se hanno davanti l’articolo, per una ragazza del Sud sono assolutamente un argomento tabù, non esistono, non possono essere nominate, non devono assolutamente uscire fuori dai cassetti o dagli armadi.

Gli uomini del Nord parlano delle loro ex con totale libertà, lo fanno davanti agli amici, alla cene, le invitano a prendere degli aperitivi, se voi siete una ragazza verace e gelosa del vostro territorio dovrete spiegargli che la prossima volta che vi racconterà di quella volta che con la Giulia è andato a Capri voi non sarete molto comprensiva.

Mamma non ha bisogno dell’invito
La mamma non ha bisogno dell’invito
Una mamma del Sud non ha bisogno di essere invitata, lei arriva e arriva con un pacco di cose buone da mangiare.

Non importa se avete la filippina che viene a pulire, la mamma vorrà fare le pulizie in ogni angolo e a ogni ora del giorno.
Lui proverà a farvi notare che la prossima volta vorrebbe saperlo con un certo preavviso e che vorrebbe anche sapere quando leverà le tende, voi dovrete fargli capire che funziona così, non potete dirgli nulla pena un’offesa mortale da parte della vostra tenera mammina.

Al ristorante paga lui
Al ristorante non si fa a metà
No, non si fa alla romana. Cos’è questa cosa dei resti, del «Sono 32 e 70 a testa, non hai 70 centesimi da darmi? Va beh li segno per la prossima cena».

Che cosa siete una società che deve far quadrare il bilancio? È il vostro amministratore di condominio?
Piuttosto una volta pagate voi e l’altra paga lui ma questa cosa dei conti non esiste da voi e in più sarebbe gradita anche una certa dose di cavalleria.
Anche questa cosa non sarà facile da fargli capire.

Cucinate sempre voi
A voi piace cucinare
No, non è un modo per rinfacciargli delle cose e no, non potete vivere solo ordinando delle cene a domicilio nei vari ristoranti della zona.

Se voi siete cresciute con una mamma che amava mettere in tavola cose buone lo farete con piacere e non lo odierete se non si mette ai fornelli. Certo, è gradita un minimo di collaborazione, ma cucinare è una cosa normale e non deve guardarla con sospetto. E sì, per voi è normale metterci così tanto olio, più olio ci metti più ami una persona, disegnate questa semplice equazione sulla lavagna della cucina.

Estate al mare
D’estate si va al mare
Montagna? La montagna non esiste d’estate, non ci pensate neanche lontanamente a fare una settimana di passeggiate insieme alle mucche, vi ha scambiato per una di loro?

Islanda? È pazzo, in Islanda fa freddo e il cibo non sa di nulla.

Non accettate discussioni, d’estate si va al mare, e quando dite mare intendete al mare a casa vostra con la mamma che frigge a qualsiasi ora del giorno tutto quello che la circonda. Se vi ama deve amare anche questo.

Famiglia
È normale che vogliate presentarlo in famiglia
Se state con un ragazzo del Nord dovrete prepararlo a questa cosa, per lui non è assolutamente normale portare una ragazza in famiglia e in più ha un concetto completamente diverso di parentado.

Gli unici parenti che vede sono il cane, suo fratello, la madre e ogni tanto suo padre che vive probabilmente in un’altra città con una nuova fidanzata.

Il vostro concetto di famiglia è un pochino allargato, voi avete: mamma, papà,i vostri fratelli, le mogli dei vostri fratelli, i vostri nipoti, lo zio Luigi, la zia Pina, lo zio Raffaele, la zia Luigina, vostra cugina Assunta, vostro cugino Salvatore, la fidanzata di vostro cugino, il fidanzato di vostra cugina e varie ed eventuali. E tutti lo stanno aspettando alla stazione.

Deve accompagnarvi a casa
Deve venirvi a prendere e accompagnarvi a casa
Il ci vediamo lì alle nove per voi non esiste, ma che razza di uomo è uno che non vi apre la portiera per farvi salire e non si gode il momento in cui voi uscite tutta sistemata dal portone di casa? Non esiste neanche che non vi accompagni e che vi dica che prosegue con i suoi amici.

Accettate il fatto però che per lui non sia proprio normalissimo, la Giulia probabilmente non si faceva venire a prendere, provate a spiegarglielo, forse potete cedere sul primo punto ma non sul secondo se no vostro fratello verrà a prenderlo per i capelli.

Pranzo della domenica
Il pranzo della domenica
Voi aspettate la domenica con ansia per poter infornare teglie di pasta al forno e invitare i vostri amici dell’università, lui probabilmente è abituato ad andare a giocare a calcetto o a dormire fino a tardi e poi organizzare un brunch con gli amici.

Non avete altra alternativa che fargli assaggiare la vostra pasta al forno fatta con la ricetta originale di vostra nonna, vedrete che non vorrà più mangiare delle uova strapazzate con del caffè annacquato.

Amiche
I pettegolezzi con le vostre amiche
Sono una parte integrante del vostro essere, non può dire che siete cattive e poco discrete, voi vi state informando su quello che accade nel mondo intorno a voi.

Non potete non sparlare del fidanzato di vostra cugina o del divorzio della vicina di casa di vostra zia, sono argomenti che meritano il dovuto approfondimento nelle dovute sedi e cioè al telefono o a casa a cena.

Ecco, magari all’inizio non chiedetegli di presenziare, dovete capire che per lui è una vera e propria tortura, siate buone.

A tavola si sta almeno sei ore
Il galateo a tavola
È probabile che dovrete spiegargli un paio di cosette sulla convivialità del Sud, questo significa che se ti invitano a cena non vai mai a mani vuote e come minimo ti presenti con un vassoio di cannoli, ne vanno calcolati almeno tre a persona, che dopo aver mangiato uno spazietto per il dolce c’è sempre.

No, non si porta solo una bottiglia di vino e no, non importa se ci sono due dolci.

Da tavola non ci si alza fino a che non è stato bevuto l’ultimo sorso di amaro, questo significa che è impossibile che riusciate ad andare al cinema allo spettacolo delle nove, o a quello delle quattro di pomeriggio la domenica, alle quattro del pomeriggio hanno appena portato il secondo!!!!