11 tratti da cui si può capire se qualcuno che conosci è psicopatico.

Sostieni la nostra pagina. Ci basta un Like!

Nel nostro lessico la parola psicopatico viene adottata troppo spesso e troppo a sproposito. Ciò di cui tacciamo chi in realtà ha avuto solo uno sfogo momentaneo, magari particolarmente intenso, non è neanche lontanamente paragonabile a chi davvero dimostra di possedere la personalità di uno psicopatico. Robert D. Hare ha trascorso tutta la sua vita a studiare questa tipologia di persone: ha catalogato casi e dati, specie in ambito penale, fino a redigere i propri risultati in uno schema abbastanza semplice, grazie al quale un occhio esperto ed allenato può riconoscere uno psicopatico nonostante la sua naturale predisposizione a mimetizzarsi per non essere scoperto.

Oggi condivideremo con voi i risutati del lavoro di Hare, in maniera che, di fronte ad un intreccio di alcuni comportamenti, possiate immediatamente drizzare le antenne e predisporvi all’allerta. Non commettete però l’errore di considerare psicopatica una persona perchè manifesta uno solo dei sintomi descritti.

LOQUACIA E SUPERFICIALITA’ :  Lo psicopatico spesso risulta essere un abile conversatore, in grado di tener banco anche per ore con aneddoti di vita vissuta molto probabilmente del tutto inventati, specie se avventure e peripezie hanno per protagonista sempre e solo lui. Tenterà di mantenere il livello dei dettagli molto basso, restando nel vago per evitare che il racconto riveli incongruenze e che le sue nozioni approssimative di sociologia, psichiatria, arte, filosofia, poesia (materie di cui gli piace sentirsi dotto), risultino sbagliate.

EGOCENTRISMO :  Queste persone tendono a sentirsi il centro dell’universo, e motivano questa loro posizione di rilievo con una presunta superiorità rispetto agli altri uomini. La stessa superiorità che non fa concepire loro il fallimento se non come piccolo incidente di percorso, che li fa convinti non vi siano altre teorie se non quelle partorite dalle loro menti, che nei tribunali li porta a licenziare gli avvocati difensori, perché da soli saprebbero fare meglio.

MANCANZA DI RIMORSI : Se uno psicopatico compie un’azione criminale, è del tutto improbabile sia in grado di provarne rimorso. Piuttosto proverà ad attribuire la responsabilità di quell’azione a qualcun altro, o ad una temporanea perdita delle proprie facoltà mentali. Se costretto a dimostrarsi pentito (per ottenere sconti di pena, ad esempio), lo farà in modo freddo e distaccato.

MANCANZA DI EMPATIA : Il fatto di non riuscire ad immedesimarsi nelle gioie e nei dolori altrui, ma di considerare invece gli altri individui come oggetti utili solo a soddisfare i propri bisogni, rendono lo psicopatico assolutamente insensibile di fronte alla visione della sofferenza. E’ per questa ragione che, ad esempio, torturare le proprie vittime, per uno psicopatico rappresenta un semplice passatempo.

IMPULSIVITA’ : Come appena detto, uno psicopatico non ha interesse a capire quali saranno le conseguenze delle proprie azioni, perchè esattamente come un neonato, il suo unico interesse è soddisfare i propri bisogni primari. Se questi ultimi consistono nel procurare dolore agli altri, si dedicherà a farlo per trarne il piacere che sente di meritare.

MANCANZA DI FRENI : Un esempio lampante consiste nella reazione alle provocazioni. Ad uno psicopatico basta un nonnulla per considerarsi offeso e reagire di conseguenza in maniera rapida e feroce. La sua reazione, in realtà, sarà comunque fredda, in grado di ricomporsi in breve tempo per non dare l’impressione di aver perso il controllo della situazione.

BISOGNO DI ECCITAZIONE : Annoiandosi facilmente di una vita regolare e ripetitiva, gli psicopatici ricercano sempre sensazioni forti. Per farlo spesso fanno uso di sostanze stupefacenti o di alcolici, oppure si spingono a compiere azioni sempre più al limite, travalicando spesso i confini della legalità, per sfociare nel crimine, spesso in maniera estremamente violenta.

MANCANZA DI RESPONSABILITA’ : Sul posto di lavoro, uno psicopatico tenderà ad assentarsi o a distrarsi spesso. Nelle amicizie il suo modo di essere risulterà cordiale ma distaccato, perchè in realtà i legami interpersonali e quanto comportano in termini di responsabilità, non lo interessano affatto. Li usa solo se ne ha bisogno.

PROBLEMI COMPORTAMENTALI PRECOCI :  Se un bambino si diverte a torturare animali, si dimostra crudele nei confronti di altri bambini, tende al sopruso sui più piccoli, ruba e distrugge per diletto, è da attenzionare perchè questi potrebbero essere i sintomi di una personalità psicopatica in divenire. Hai già individuato qualcuno che conosci?

Sostieni la nostra pagina. Ci basta un Like!