16 Motivi scientifici per cui le persone socialmente ansiose sono spesso molto intelligenti.

Oroscopo del giorno

Scarica gratis la nostra app, ogni giorno novità sul tuo segno zodiacale, senza pubblicità invasiva.

© God & Man

Molte persone sanno che c’è una correlazione neurologica tra l’essere molto creativo e l’essere malato di mente, ma poche persone sanno che c’ è la stessa correlazione tra l’essere socialmente ansioso e l’essere molto intelligente. Ecco, 16 motivi per cui:

1. Le persone con ansia sociale mostrano un alto livello di intelligenza sentinella, che è la capacità di rilevare minacce reali che sono invisibili ad altre persone. Per esempio, in studi che sono stati fatti, alcuni partecipanti sono stati in grado di individuare l’odore di sigaretta prima di altri. Questo significa che questi sono iper sensibili alle minacce percepite, e si sentono a disagio o disturbati quando sono di natura mentale emotiva.

2. Le persone socialmente ansiose sono iper-consapevoli. Questa, generalmente è una cosa positiva, ma quando si trovano in un ambiente sociale, si sentiranno come sotto ai riflettori e si sentiranno esausti perché cercano di monitorare e controllare ciò che sanno nella loro testa che altre persone potrebbero captare.

3. “Una mente ansiosa è una mente alla ricerca” e anche intelligente. È stato studiato e provato che i bambini con disturbi d’ansia generalizzati hanno un più alto livello di abilità cognitiva e diligenza, semplicemente perché esaminano costantemente cose, cercano teorie e spiegazioni, cercano di razionalizzare e di valutare le informazioni da più punti di vista.

4. Le persone con ansia ottengono un punteggio più alto negli esami di intelligenza verbale. Questo vuole semplicemente dire che sono più in sintonia con la dimensione del significato dietro ad ogni interazione data. Loro percepiscono il mondo nascosto (e le dichiarazioni al di la del loro ovvio significato).

5. Le persone con ansia sociale hanno una consapevolezza naturale dello stato mentale degli altri. Questo significa che sono molto in sintonia con il modo in cui qualcuno pensa, sente o percepisce una situazione. Ciò va un po ‘al di là di ciò che sarebbe appropriato e sano per vivere senza troppi pensieri, preoccuparsi e cercare di reagire allo stato mentale percepito di qualcuno, piuttosto che alla realtà che stanno vivendo.

6. Le persone socialmente ansiose sono molte empatiche. Si tratta di un’abilità quasi psichica, l’essere a conoscenza degli stati mentali degli altri si lega in modo inestricabile alla consapevolezza del loro stato emotivo. Spesso, se le persone che non si rendono conto di essere empatiche, adottano i problemi degli altri e se li fanno propri. Provano un afflusso e un’instabilità dell’emozione attorno agli altri (in particolare intorno a grandi gruppi) solo perché percepiscono più cose di tutti gli altri.

7. Le persone con socialmente ansiose sono anche profondi pensatori: sono sempre qualche passo avanti durante le conversazioni logiche. Questo li porta a sentirsi facilmente imbarazzati in quanto possono immediatamente determinare le ripercussioni di un passo falso sociale.

8. Le persone con un livello di ansia sociale simile tendono a fare amicizia velocemente; le amicizie che si formano rapidamente e durano per un po’ tendono ad avere questo in comune. Quando si tratta di stare attorno a persone il cui intelletto non coincide con il tuo, un senso di disagio e sconforto incombe.

9. Le perone intelligenti scrivono prove empiriche delle loro vite per arrivare ad una conclusione… le persone socialmente ansiose fanno lo stesso. Perché le persone intelligenti sono lontane dall’essere ingenue, loro capiscono come, realisticamente, la storia potrebbe ripetersi, quindi se hanno passato una serie di esperienze sociali negative, si chiudono e cercano di evitare di farsi male di nuovo.

10. Le persone intelligenti fanno fronte alle cose logiche, e le situazioni sociali non sono logiche e neanche le persone lo sono. La loro ansia sociale nasce da un senso di incomprensione; le persone intelligenti cercano informazioni, non spunti sociali, ed è così che diventa difficile interagire con gli altri, o anche solo capirli.

11. Le persone socialmente ansiose sono pensatori del subconscio. Questo è da dire, loro non sanno che stanno esagerando con la valutazione e arrivando (ironicamente) a conclusioni irrazionali.

12. L’intelligenza mentale ed emotiva non è la stessa cosa, e spesso, le persone mentalmente intelligenti cercheranno di decifrare le emozioni in un modo razionale, il che gli provoca un bel po’ di stress quando non riescono ad arrivare a delle conclusioni. Quando le persone non si comportano nel modo in cui si aspettano, e le loro emozioni non sono logiche, coerenti o ragionevoli, questo fraintendimento tra il cuore e mente può provocare loro un sacco di stress interno.

13. Le persone intelligenti sono semplicemente meno in grado di attenuare la realtà. La maggior parte delle persone scelgono di ignorare tutte le possibilità, di ignorare gli “e se”, ma questo non li rende meno partecipi alla realtà, li rende meno partecipi della loro realtà. Sfortunatamente, alle persone intelligenti manca l’abilità di fare ciò.

14. La teoria della mente è un elemento cruciale dell’intelligenza e della funzione sociale, ma una iper-comprensione spesso porta a stress inutili. La teoria della mente, altrimenti nota come psicologia del senso comune, è l’abilità di determinare e attribuire uno stato mentale a se stessi e agli altri. Il sovraccarico di questa percezione naturale, tuttavia, porta a non necessarie conclusioni negative.

15. Le persone socialmente ansiose sono molto più perspicaci per quanto riguarda ciò che le persone nascondono. Questo perché la loro naturale inclinazione è di scavare a fondo e di capire le origini, la causa, il significato, lo scopo e infine l’intenzione di qualsiasi cosa.

16. Le persone intelligenti possono essere più critiche se non hanno incanalato la loro consapevolezza nel discernimento. Da qui deriva l’intero stereotipo di correlazione intelligente-pretenzioso. Le persone intelligenti fanno fatica a vedere le cose in un modo semplice, e fanno ancora più fatica a tollerare la percezione degli altri (specialmente quando questo può portare conseguenze negative nelle loro vite). Questo si traduce in uno stato costante di ansia sociale come ad esempio quando dicono la verità a qualcuno e successivamente si sentono in dovere di aiutarli.