Alle persone che credono ancora nell’amore.

Per tutte le persone che credono ancora nell’amore, l’amore non è per sempre. È una lotta, senza ritardi e senza promesse. Perché solo allora è la grazia, il gusto e la consistenza. Non c’è nulla di più sublime del sentirsi in sintonia con qualcuno. Per tutte le persone che non si arrendono, che eccellono e, soprattutto, imparano dai disallineamenti della vita.

Destinatari reciproci di coloro che hanno ricambiato le intensità senza chiedere nulla in cambio. Che anche pagando un prezzo elevato per le loro consegne, non hanno sminuito né tanto meno hanno smesso di vivere momenti meravigliosi. Sono persone che sono riuscite a mantenere uno scintillio, una fiamma, un modo per provare amore nella loro fondamentale responsabilità cioè essere onesti fin dal primo incontro. Perché il cuore l’ha chiesto.

L’amore di queste persone ha raggiunto la maturità e non trabocca se è in piccole quantità. Per tutte le persone che credono ancora nell’amore, la cosa più importante è lo scambio, è l’ammirazione e il rispetto che costruisci e mantieni, giorno dopo giorno, con la metà che hai deciso di aggiungere. Perché l’amore è intimità e l’intimità richiede impegno, leggerezza.

Per le persone che credono ancora nell’amore, e non cercano qualcuno che riempia gli spazi. Si aspettano, o meglio, si meritano, che i loro amori siano forniti da coloro che hanno la disponibilità ad ascoltare, a crescere, a cambiare. Perché l’amore è più bello se non è lo stesso tutti i giorni.