Tutto sui 12 segni zodiacali.

Oroscopo del giorno

Scarica gratis la nostra app, ogni giorno novità sul tuo segno zodiacale, senza pubblicità invasiva.

© Matison Card

Ariete

Segno di fuoco, governato da Marte e Plutone, corrisponde all’Io e fornisce indicazioni sulle modalità con cui la persona si pone di fronte al mondo degli “altri”. Anatomicamente governa la testa e gli occhi. Il nativo può soffrire di violente emicranie e disturbi alla dentizione. Il ritmo di vita frenetico che si impone può provocargli anche disturbi del sistema nervoso e problemi gastrici.

Giorno della settimana: martedì.

Pietre portafortuna: Diamante, rubino e diaspro rosso.

Colori: rosso, arancione.

Fiori: garofano, papavero, tulipano e ginestra.

Metalli: ferro.

Essenze ideali: sandalo, garofano, lavanda.

Simbolo: Stilizzazione delle arcuate corna dell’Ariete.

Mitologia.

La simbologia che meglio illustra le caratteristiche dell’Ariete è quella dell’antica leggenda del “Vello d’oro”. Frisso, figlio del re di Boezia, stanco dei continui maltrattamenti subiti dalla matrigna, rivolge un’accorata preghiera alla madre, Nefele, “dea delle nuvole”. Questa dona al giovane un Ariete alato, il cui manto è d’oro puro. Frisso, accompagnato dalla sorella Elle, sale sull’animale e vola lontano, in cerca di luoghi sconosciuti. Durante il periglioso viaggio, purtroppo Elle si addormenta e cade in mare. Frisso riesce a salvarsi, ma perde la sua componente femminile: l’anima. La chiave psicologica è molto chiara: il nativo dà maggiore importanza all’azione fine a se stessa, sacrificando la riflessione e il calcolo dei rischi.

Carattere.

L’Ariete possiede grande forza ed energia, è sempre pronto a prendere l’iniziativa in ogni occasione: non aspetta certo che gli avvenimenti accadano: li fa accadere e basta! Spesso però si fa prendere dal panico quando deve affrontare i piccoli problemi quotidiani, a causa della profonda incertezza che lo anima. Istintivo e dinamico, spesso incorre in gravi errori di scelta, dovuti alla mancanza di opportuna riflessione, di cui è il primo a fare le spese, a prezzo di grandi sacrifici e fatiche, per riconquistare il terreno perduto. E’ il primo segno dello Zodiaco, e segna l’inizio della primavera, per cui non ci si può certo aspettare che possa accontentarsi di un ruolo gregario: lui ha tutta la responsabilità di un giovane Prometeo, destinato a portare il fuoco sacro al mondo e questo ruolo gli piace troppo per consentire a chicchessia di metterlo in discussione. Il suo modo di vivere può certo tradursi in un’incapacità quasi totale di immedesimarsi nelle altrui esigenze, e , spesso, l’Ariete viene tacciato, non a torto, d’egocentrismo. La realtà comunque è più sfumata, perché accanto a questa natura primaria, mossa da forti spinte, convive un animo estremamente romantico e bisognoso di continue prove d’affetto e di rassicurazioni. Ogni esperienza è da lui vissuta “a tinte forti” e, nel calice della vita, non deve rimanere nemmeno una goccia in avanzo! L’Ariete non riesce a sopportare situazioni troppo complicate e fugge inorridito da persone dotate di una troppo acuta sensibilità, che potrebbero mettere un freno al grande bisogno di movimento, tipico del segno. Egli vive sempre e rigorosamente il momento presente, ha scarsa memoria del passato e non si cura certo del futuro. Nel lavoro come nella vita tende ad assumere un ruolo leader e mal sopporta costrizioni e imposizioni. Può accettare un capo solo se questi sa dimostrarsi davvero all’altezza del ruolo. Possiede un certo virtuosismo verbale e facilmente può intraprendere una carriera oratoria (come quella d’avvocato), o, meglio, quella d’attore. Adora nascondersi, rivestendo ruoli diversi, ma difficilmente ama recitare nella vita. In ogni caso è molto attratto dal palcoscenico, che costituisce il modo più sicuro per imporsi e farsi ammirare dagli altri. Parecchi Ariete si sentono attratti dalla medicina e soprattutto dalla chirurgia, grazie alla loro abilità di diagnosi e al sangue freddo che sanno dimostrare in ogni circostanza. Marte, dio della guerra e protettore del segno, spesso li spinge a scegliere una carriera di tipo militare, dove emergono grazie alle loro doti di “affascinazione”, che inducono gli altri a riconoscer loro ruoli guida. E’ il segno più vitale di tutti e spesso i nativi trovano il giusto sbocco alla loro energia nello sport: dove certamente non si limitano ad ingrossare le fila dei tifosi della domenica, ma si impegnano in prima persona. Certamente la qualità di maggior spicco di chi nasce con il Sole in questo caloroso segno è la forte base morale, la lealtà che gli consente di ammettere, senza falsi pudori, gli eventuali errori commessi. La sua indole buona e generosa riesce, quasi sempre, a fargli perdonare ogni difetto.Sa essere un amico leale e disponibile, pronto a portare aiuto a chiunque lo chieda. E’ vero, comunque, che non è sempre facile sopportare il suo modo brusco e violento di esprimersi. Difficilmente la cerchia di amici di un Ariete è molto vasta, perché, pur esercitando un fascino diabolico su chi incontra, pochi sono poi quelli disposti a tollerare lo stressante ritmo di vita che impone. Solitamente tende a vivere le passioni amorose con indicibile trasporto e con una passionalità che non conosce ostacoli. Certamente però non è uno specchiato modello di fedeltà: l’amore per il flirt e soprattutto il costante bisogno di rassicurazione in merito alle sue amorose capacità, lo spingono sovente a cercare avventure. Con il partner tende ad assumere sempre un ruolo di comando e non accetta certo di essere subordinato. L’abilità di chi gli sta vicino deve essere quella di saperlo portare, con dolcezza, a far le cose desiderate, pur lasciandogli credere di essere stato lui l’unico artefice delle sue scelte. Adora essere adulato e, dietro a tanto lucente smalto, nasconde la vulnerabilità di un bambino, il quale ha bisogno costantemente della guida affettuosa e dell’appoggio incondizionato della madre. Ama le auto sportive e il comfort non gli interessa più di tanto: lui vuole la velocità e il gusto per il pericolo lo spinge a scegliere il mezzo che può garantirgli di non essere mai sorpassato da nessuno. Se non può permettersi l’auto di gran marca, non si scoraggia, ma cerca l’abile meccanico che trasformi la sua normalissima vettura in una potente fuoriserie, magari usando qualche trucchetto ai limiti del codice. L’Ariete non è mai molto ordinato e facilmente, andandolo a trovare, si possono vedere i resti di qualche frettoloso pasto, consumato il giorno prima, o la valigia del viaggio del mese scorso, ancora da disfare. Di contro si rimane piacevolmente scioccati dallo stragrande numero di vasi colmi di fiori di tutte le varietà e colori: anche se lo ammette mal volentieri, è un grande romantico e adora i profumati doni che la natura offre nella stagione a lui dedicata. Il segreto dell’indiscutibile fascino di questo segno sta nell’imprevedibilità e nella strana e affascinante convivenza di aggressività e adorabile debolezza. Impetuosi e furiosi come un temporale estivo, questi Arieti non sono forse dei compagni molto tranquilli. Ma se togliete loro la noia delle incombenze quotidiane, se sapete comprenderli davvero, e, soprattutto, se siete disposti a rischiare, vi ripagheranno con passione e dedizione senza uguali al mondo.

Come sedurre l’uomo Ariete.

La cosa più importante da tener presente è che in nessun caso bisogna partire all’attacco: lasciatevi maliziosamente conquistare. Intrigatelo con una conversazione intelligente: lui apprezza soprattutto la “testa” di una donna, ma state attente a non strafare con atteggiamenti troppo saccenti: l’Ariete non sopporta di essere secondo a nessuno in nessuna occasione. Quando vi invita fuori, lasciate decisamente a lui lo scettro del comando, cercate unicamente di essere diverse e eccitanti, magari indossando “mise fuorilegge”. Semaforo verde per spacchi mozzafiato, trasparenze provocanti, ma soprattutto intrigante biancheria intima. Molto facilmente vi trascinerà ad assistere a qualche manifestazione sportiva: se non volete perderlo immediatamente, mascherate eventuali sbadigli e mostratevi divertite ed eccitate. Sul piano sessuale è un animale dai sani e robusti appetiti e la grande opinione di se stesso gli fa apprezzare molto la… sincera disponibilità, testimoniata da un atteggiamento disinvolto e sciolto. Questo comunque non toglie che dovete imparare a farvi desiderare. Quando riuscite a convincerlo a venire a casa vostra per una “cenetta”, ricordate di riempire abbondantemente le stive. Puntate decisamente su un secondo abbondante e gustoso, tipo filetto Voronoff, fiorentina o cacciagione di vario tipo. Curate molto la preparazione della tavola e addobbatela sontuosamente, con ricca posateria d’argento. Per evitare imprevisti tenete di scorta un numero imprecisato di saporiti “stuzzichini” rompi – fame: con l’Ariete si conosce l’ora di inizio della serata, ma molto difficilmente si può stabilirne la durata. Non abbiate pudori a comunicargli il vostro amore, siate sincere e affettuose, sarà vostro per sempre!

Come sedurre la donna Ariete.

Non è la donna adatta a uomini deboli o dalle idee poco chiare: se vi sentite abbastanza “scafati”per lei, complimenti e auguri: il premio che vi attende è certamente degno di tanto coraggio! Dovete usare la tattica dell’accerchiamento stretto e non lasciarvi scoraggiare dall’aria di freddezza con cui all’inizio sembra trattarvi: è il suo modo per dimostrarvi che l’attirate. Ama molto lo sport e apprezza chi lo pratica, per cui invitatela a una partita a tennis, in barca a vela o ad assistere a un match di boxe. Inserite nella vostra conversazione simpatici aneddoti o il racconto di ardimentose imprese cui avete partecipato (tipo scalata del Monte Bianco o immersione nell’Oceano Indiano), ma attenzione a non indossare le piume del pavone se non le possedete: sa essere spietata con chi mente senza esserne all’altezza. Attenzione a non suscitare la sua gelosia: si sente talmente superiore alle sue compagne di sesso che non tollera di essere paragonata ad alcuna, figuriamoci poi se accetta di essere sostituita… Con lei sortisce miglior effetto una telefonata fuori programma che una cena nel miglior ristorante della città. Per una serata “magica”, organizzate tutto alla perfezione, ma lasciatela libera di scegliere il tipo di ristorante dove graziosamente “si lascia” invitare. Per prima cosa passate dal meccanico per mettere a punto la vostra automobile e proponetele una scorribanda fuori programma, a tutto gas, ma non dimenticate di arrivare con un romantico mazzolino di violette. E’ una donna forte e sicura, ma adora sentirsi coccolata e protetta. Può risultare magari semplice trascinare questa deliziosa “preda” nella vostra tana, ma sarà molto più arduo trattenerla. Prima del fatidico incontro assoldate un esercito di agguerrite domestiche: lei è molto disordinata, per questo tanto più apprezza gli uomini ordinati. La scenografia deve essere curata in ogni particolare: dalla musica all’abbassamento delle luci, ai cuscini messi ad arte. Svaligiate il fiorista più rifornito della città, facendo incetta di esotiche orchidee, profumati lilium e romantiche camelie. Adora i regali, che devono rappresentare un omaggio alla sua femminilità: profumi intensi, biancheria eccitante, gioielli, ninnoli preziosi… Soprattutto vuole un amore forte e appassionato, che on conosca tentennamenti: vi ripagherà con lealtà e fedeltà assolute.

Toro

Segno di terra governato da Venere; corrisponde alla seconda casa astrologica, che fornisce indicazioni circa l’habitat naturale e il rapporto con i beni materiali. Punti vulnerabili del segno sono collo e gola, per cui i nativi sono predisposti a tonsilliti o infiammazioni alla trachea; in via secondaria possono accusare disturbi all’esofago o disfunzioni alla tiroide.

Giorno della settimana: Venerdì

Pietre portafortuna: Smeraldo, turchese e corniola

Colori: Verde e rosa pallido

Fiori: Rosa, fior di pesco e giacinto

Metalli: Rame

Essenze ideali: Rosa, pino silvestre Simbolo:

Simbolo: Graficamente il segno è raffigurato con la forma stilizzata della testa dell’omonimo animale.

Mitologia.

Il richiamo mitologico del segno si ritrova chiaramente espresso nella leggenda di “Teseo e il Minotauro”, l’eroe ateniese che si reca a Creta per uccidere il terribile Minotauro; con l’aiuto di Arianna riesce a penetrare nel misterioso labirinto dove esso vive. Il significato psicologico di questa leggenda sottolinea la necessità di sublimare gli istinti più bassi dell’individuo, arrivando a un sereno inserimento nel contesto sociale e vivendo in perfetta armonia con la natura.

Carattere.

Il domicilio di Venere nel segno conferisce al nativo un grande amore per la natura e per la terra, cui resta sempre legato. Caratteristica peculiare dei nativi è una grande forza di resistenza e una fermezza di intenti che non conosce rivali. E’ il segno che meglio di tutti apprezza il bel rilassarsi, ma si concede pause solo dopo aver raggiunto il traguardo prefisso. Le conquiste del Toro non sono mai ottenute con violenza o impeto, ma con lentezza e metodo. Il carattere “ruminante” (tipico dell’animale) consente al nativo di ponderare molto attentamente tutti i rischi di un’impresa, ma quando poi parte all’azione lascia stupiti quanti hanno sottovalutato i suoi metodi. L’istintiva diffidenza gli impedisce di confidare ad altri i propri progetti e, solitamente, non ama vantarsi troppo delle mete raggiunte. Data la natura prettamente edonistica, ha sempre bisogno di avere un tetto sicuro sulla testa e quando non riesce a trovare la stabilità finanziaria cade preda di pericolose depressioni o tragici sconforti, però di breve durata.Pochi sono i rivali in grado di eguagliarlo nel mondo del lavoro: oltre alla grande energia, possiede un’intelligenza pratica che gli consente di affrontare ogni tipo di ostacolo. Molto adatte ai nativi sono le professioni legate all’edilizia, all’arredamento, all’abitazione in generale, dove mette in gioco il suo buon gusto. Molti Toro si dedicano con amore all’insegnamento; altri possono sentirsi attirati dal grande amore per la natura e la campagna a svolgere attività in questi settori. L’innata raffinatezza e l’amore per la “buona tavola” li predispongono anche alle carriere di albergatore o ristoratore. Il comune denominatore del suo impegno professionale, in qualsiasi campo scelga di operare, è comunque il “far soldi”, questo non per amore del denaro fine a se stesso, ma per quella ricerca della sicurezza su cui impostare la propria vita. Non secondaria è poi la predisposizione per il bel canto: la zona anatomica governata dal segno regala infatti al nativo una voce ridondante.  L’amore per la compagnia e il sano divertimento spinge i nativi a frequentare chiassose comitive, dove facilmente assumono il ruolo guida. Un Toro è sempre pronto ad elargire consigli, anche se non richiesti, soprattutto se vede qualcuno in “empasse”; questo può renderlo un amico un po’ invadente, ma sicuramente amorevole e premuroso. Se anche intreccia numerose amicizie, ben pochi sono coloro che possono “vantarsi” di essere considerati veramente “intimi”. La natura appassionata non conosce leggerezza ed incostanza, e quando il nativo si concede al sentimento lo fa in modo totalitario. Quando si innamora, quindi, lo fa alla grande, per quanto possa vivere intensamente una relazione è estremamente guardingo quando si tratta di concedersi all’amore. Con il partner vuole instaurare un rapporto completo, fatto di “unione spirituale”, “comunità di intenti e “solide basi economiche”. La calda passionalità e l’enorme bisogno d’affetto che Venere regala ai propri protetti spingono i nativi a cercare costantemente l’anima gemella, e quando finalmente la trova, la colma di affetto ed attenzioni.Il senso del possesso così sviluppato non consente a chicchessia di abusare della fiducia accordata: l’amicizia, l’amore, le proprie cose costituiscono per il Toro dei veri e propri “feudi inespugnabili”, per difendere i quali è pronto davvero a tutto.

Come sedurre l’uomo Toro.

Non scoraggiatevi se i primi approcci con un Toro hanno un tono “tiepidino”. Lui ha bisogno di tempi lunghi per decidere se fate al caso suo. È un ottimo ascoltatore e adora consigliare. Con dolcezza cercate di conquistare la sua stima e amicizia, senza forzarlo assolutamente con atteggiamenti eccessivamente provocanti e sfacciati. Quando finalmente “sentite suonare le campane” e giudicate che è giunto il tempo di “stringere”, invitatelo a casa vostra per una romantica cena. Indiscutibilmente il Toro è un gran mangiatore e sembra facile accontentarlo, ma non è così. Qualunque sia il “piatto forte” con cui intendete prendere il Toro per la gola, prestate comunque la massima attenzione alla scelta dei vini e dei liquori e create l’atmosfera giusta giocando sapientemente con luci schermate, romantiche musiche di sottofondo. Il Toro ha bisogno di sentirsi ben accolto dovunque vada, altrimenti si offende. Conversando non trascurate assolutamente di chiedergli notizie del proprio lavoro. Quando l’avrete fatto vostro, vi sommergerà un’ondata di passione.Il Toro è un amante appassionato, molto attento ai desideri della campagna e alla mancanza di fantasia supplisce con la propria resistenza fisica. Quando decidete di fargli un regalo date la preferenza a qualcosa di molto pratico. Se usate la piccola avvertenza di non contraddirlo troppo e, soprattutto, se gli propinate l’abituale dose di coccole, di cui è perennemente affamato, potete vivere felici accanto ad un compagno protettivo e forte. È assolutamente sconsigliato giocare “sporco” con lui, e tanto meno provare a stuzzicare la sua terribile gelosia.

Come sedurre la donna Toro.

Conquistare la donna appartenente al segno del Toro richiede un’enorme dose di pazienza a “savoir faire”. È decisamente una donna eccezionale e ben consapevole dell’enorme fascino che solitamente esercita verso il sesso opposto.Estremamente femminile, adora attirare l’attenzione e sentirsi corteggiata dovunque vada. Comunque, per quanto possa accendersi di desiderio per qualcuno, non ama concedersi troppo in fretta. Come il maschio del segno, ha ritmi lenti ma sicuri. All’inizio, per attirare la sua attenzione, basta essere sempre presenti almeno con un fiore, una telefonata, ma soprattutto con un invito a cena. Attenzione, comunque, a scegliere un ristorante dove le portate siano abbondanti e non eccessivamente esotiche.  Portatela ad ascoltare musica, a visitare la fattoria del vostro miglior amico, allo stadio, ma non costringetela a praticare sport o a seguirvi in gite stancanti, dato che tende alla pigrizia. È anche terribilmente golosa e, naturalmente, apprezza molto ricevere in regalo scatole di cioccolatini. Con lei non sono necessarie tenere allusioni o velati sospiri, preferisce l’azione chiara e diretta: se l’amate, diteglielo chiaramente senza attendere che lo indovini.Solitamente è un’ottima casalinga, per cui gradisce molto vedersi circondata da cose belle, ma soprattutto in ordine. Apprezza i regali “utili”, ma ancor più quelli ricchi.Con lei potete parlare di tutto: dal problema d’ufficio al dolorino di schiena, alla politica internazionale. Ricordate che è una donna pratica, per cui non stupitevi se fa qualche poco velata allusione al vostro conto in banca. Curate sempre il vostro abbigliamento e, soprattutto, non dimenticate di mettere un buona acqua di colonia per la serata amorosa. La donna Toro ha un vero debole per i profumi e possiede un olfatto incredibile. Ricordate che dietro la dolcezza nasconde un temperamento coriaceo e, se decide che siete fatto per lei, tende a trattarvi come una proprietà, che è pronta a difendere a caro prezzo. È sentimentale e romantica, ma non certo timida ed indifesa, come a volte ama apparire.

Gemelli

Segno d’Aria, governato da Mercurio, corrisponde alla terza casa astrologica, settore che fornisce indicazioni sul grado di socievolezza, la capacità ed i mezzi di comunicazione. Il Gemelli anatomicamente governa l’apparato respiratorio e le braccia; il nativo è predisposto a soffrire di affezioni polmonari, piccoli incidenti che interessano gli arti, è inoltre predisposto alla fragilità nervosa.

Giorno della settimana: Mercoledì

Pietre portafortuna: Agata, opale, granata

Colori: Azzurro, grigio perla

Fiori: Non ti scordar di me

Metalli: Mercurio

Essenze ideali: Limone, lavanda, mandarino

Simbolo: È il primo segno zodiacale rappresentato in forma umana.

Mitologia.

I due gemelli raffigurati sono, secondo la mitologia, Castore e Polluce, i due mitici fratelli, figli di Zeus. La leggenda racconta che quando Polluce rimase ucciso in duello, l’immortale Castore, disperato per non poter seguire la sua sorte, rivolse una preghiera a Zeus, che gli concesse di poter trascorrere alternativamente un giorno sull’Olimpo ed un giorno nel profondo dell’Ade. Simbologia che ben rappresenta la volubilità di questo segno, in grado di vivere un giorno in paradiso ed un altro all’inferno.

Carattere.

È il segno che produce solitamente due ben diversi tipi di persona: il superficiale per eccellenza o il calmo-riflessivo. Tra i nativi possiamo quindi trovare il più classico bugiardo e l’imbroglione (Plutone esaltato in questo segno accentua le caratteristiche di recitazione e mistificazione) o l’individuo di chiara dirittura morale e specchiata virtù. Mercurio, pianeta dell’intelligenza e del movimento regala ai nativi notevoli doti di agilità mentale e versatilità. Il Gemelli è sempre curioso di tutto e di tutti, con invidiabile agilità lo vediamo saltare da un interesse all’altro, da un’impresa all’altra. I cambiamenti e l’imprevisto lo attraggono magneticamente e molto spesso lascia un’opera incompiuta per iniziarne un’altra che al momento lo attira di più. Se da un lato la poliedrica personalità consente di intravedere varie alternative ad una stessa situazione, contemporaneamente, il rischio di perdersi in un dedalo di confusione è sempre molto elevato. Il desiderio di “pescare” il maggior numero di esperienze nel mare della vita spesse volte diviene la trappola in cui rimane rinchiuso. Il Gemelli possiede un’acutissima intelligenza, forgiata dall’intuito e dall’incredibile capacità di captare l’opinione degli altri, prima ancora che questi l’abbiano formulata. In ogni caso, il segreto del loro successo ha sede nell’enorme fascino con cui riescono a “stregare” il pubblico. Nessuno meglio di un Gemelli sa assumere l’espressione più appropriata alle circostanze. L’agilità mentale gli consente di essere sempre perfettamente “ferrato” su qualunque argomento; forse in modo superficiale, ma con una dialettica tale da scoraggiare chiunque voglia controbatterlo. Il carisma personale e la grande abilità con cui riesce ad imporsi senza strafare fanno del nativo il manager per eccellenza. Solitamente predilige attività da “veloci sprint” e “lunghe vacanze”: gli risulta infatti molto difficile sottostare a “routine” impegnative sul lungo termine. Abbisogna di parecchie pause di riposo per poter ritrovare equilibrio ed energia. Comunque, qualunque sia il settore professionale verso cui si indirizza un Gemelli, certamente riesce ad assicurarsi una vita economica salda, anche se raggiunta con mezzi insoliti e personalissimi. Spesso è portato a spendere più di quanto guadagna: il gusto per tutto ciò che è bello, insolito e nuovo lo attira inesorabilmente. Il rischio più grande è quello di essere attirato dal vizio del gioco. Se è facile a demoralizzarsi, altrettanto è rapido nel ricaricarsi. Indiscutibilmente chi nasce nell’ultimo mese della primavera conosce il segreto dell’eterna giovinezza e, anche molto avanti negli anni, conserva lo spirito fresco di un adolescente. È un amico brillante e scanzonato, cui raccontare tutto e chiedere consiglio su un’infinità di argomenti. Affettivamente è piuttosto tiepido, preferisce allargare o mutare il proprio giro di conoscenze piuttosto che vivere a senso unico un’amicizia. Certamente si può essere sicuri dei suoi sentimenti, scevri da ipocrisia e falsità, almeno fintanto che durano. Sa essere un amante affascinante e fantasioso, accanto al quale non si conosce certo la noia, ma non si conosce nemmeno la passione, o almeno non per molto tempo. Il suo ideale di amore è costituito da un perfetto accordo di anima ed intelletto; possiede un profondissimo senso di libertà personale e un bisogno di indipendenza tale da scoraggiare un partner troppo possessivo. Comunque, quando incontra l’anima gemella è ben felice di condividere l’esistenza. Il Gemelli adora naturalmente tutto ciò che è nuovo per la propria casa, ma in ogni caso sa accostare vecchio e nuovo con particolare gusto. Anche l’armadio è sempre molto rifornito di un’estrema varietà di capi ed accessori: solitamente veste in modo elegante e raffinato.

Come sedurre l’uomo Gemelli.

Per prima cosa occorre tener ben presente che il nativo è un cerebrale, per cui se non possedete una buona dialettica e se diventate rosse appena qualcuno vi parla, può esservi indispensabile iscrivervi ad un corso per superare la timidezza! Il nativo desidera una compagna che lo capisca e, soprattutto, condivida i suoi molteplici interessi. Non aspettatevi appassionate dichiarazioni d’amore eterno, anche perché solitamente “gioca” a dimostrare il contrario. Quando proprio sembra non “filarvi” è il momento giusto per invitarlo dentro alle vostre mura di casa! Preparategli una cena bizzarra, con varie portate, di piccole quantità ma di qualità. È un segno inappetente, ma ama i cibi originali e ricercati. Di solito un Gemelli ama molto la musica ma quando si concede una serata romantica, preferisce di gran lunga il suono delle proprie parole alle più intense e ricercate melodie. Cercate nel vostro guardaroba qualcosa di molto eccitante, che non vi tolga però la spontaneità. Se poi siete alla ricerca di un regalo per fare colpo, dato i numerosi interessi che lo contraddistinguono non è difficile trovare qualcosa che gli piaccia. Una simpatica idea potrebbe essere regalargli un puzzle, almeno sarà costretto ad esercitare la pazienza a lui tanto sconosciuta.

Come sedurre la donna Gemelli.

La nativa dei Gemelli possiede il fascino di mille donne! Non è mai uguale in nessun momento della giornata. Non potete mai essere sicuri di averla conquistata: quando sembra lasciarsi andare a languidi sospiri, più facilmente può lasciarvi soli ed abbandonati. È felice di uscire con voi se sapete proporle ogni volta qualcosa di nuovo ed eccitante. Per cui niente trattorie banali “sotto casa”, o concerti dove si suoni la solita musica! E se non sapete dove portarla rimane sempre casa vostra, dove potrete mostrarle l’ultimo vostro acquisto. Per preparare le portate non preoccupatevi troppo: l’essenziale è creare la giusta atmosfera con luci e suoni di tipo esotico, eccitante e briosa come lei. La donna Gemelli, poi, adora “piluccare” accovacciata su morbidi cuscini sparsi ad arte sul pavimento. Abbondate nella quantità e qualità della frutta, preferendo quella esotica. La cosa che potrebbe farle più piacere è però chiederle qualche consiglio in merito al nuovo guardaroba, o ad un nuovo acquisto per la casa. Chiedetele di rinnovare tutto di voi e sarà vostra per sempre! Ricordate che è un’ottima compagna con cui dividere il peso della quotidianità, ma rispettate attentamente i tempi, con lei: niente forzature. Nel profondo del suo cuore sa perfettamente di essere un’insicura, di avere una terribile paura del domani, per cui è felice di legarsi ad un compagno che la sorregga, ma non può pretendere di surgelarle l’irrequietezza.

Cancro

Segno d’acqua governato dalla Luna, questo settore zodiacale fornisce indicazioni circa la famiglia d’origine e i rapporti vissuti con questa. Indica inoltre come è stata vissuta l’infanzia. Anatomicamente governa lo stomaco e il sistema linfatico e ghiandolare. I punti più vulnerabili sono il torace e le mammelle; il nativo deve curare l’alimentazione perché predisposto ai disturbi di stomaco e fegato. Il sonno è per lui molto importante al fine di trovare il giusto equilibrio.

Giorno della settimana: Lunedì

Pietre portafortuna: Perla, pietra di luna, opale

Colori: Bianco, argento, grigio perla

Fiori: Giglio, malva, gelsomino, gardenia

Metalli: Argento, platino

Essenze ideali: Ylang-ylang, garofano e menta

Simbolo: Due piccoli cerchi che terminano con un’appendice ricurva, posti uno opposto all’altro. Ricordano la figura dello Yin e dello Yang (principio maschile e femminile).

Mitologia.

Diverse sono le simbologie mitologiche che si riferiscono al segno del Cancro: dalla bella Elena di Troia a tutte le deità materne notturne e lunari: Asterte, Artemide ed Ecate. A causa della somma di valori acquatici e lunari, il cancerino rimane perennemente legato al simbolo materno. Il complesso edipico trova in questo segno il terreno più adatto per impiantarsi e germogliare, impedendo a volte il completo processo di maturazione del nativo.

Carattere.

La Luna (astro del Cancro) che muta aspetto ad ogni “fase” influenza in modo determinante il carattere dei propri protetti e li fa vivere in un alternarsi continuo di malinconia e allegria. Il nativo vive nella costante incertezza di non sapere esattamente né chi è né cosa vuole. Decisamente questo è il segno enigmatico per eccellenza ed è impossibile poter decifrare le innumerevoli sfumature che convivono nel suo intimo. Le sensazioni umane vengono vissute in modo viscerale e talmente profondo da rendere impressionabile e pericolosamente vulnerabile alle pressioni del “crudele” mondo esterno. Il Cancro è ben consapevole di tutto ciò e per difendersi dagli attacchi oppone una corazza di ostinazione e tenace pazienza. Certamente è difficile conoscere a fondo il suo animo, spesso nascono conflitti proprio a causa delle difficoltà a penetrare nella sua robusta corazza. In ogni caso il nativo intuisce ottimamente quando è il momento di uscire allo scoperto; grazie all’enorme dose di fiuto che possiede, egli fa leva sui sentimenti altrui e riesce a ottenere aiuti e appoggi. Possiede una notevolissima capacità di assimilare i vari concetti e di farli propri con tale decisione da non ricordare più il confine netto tra idee personali e pensieri altrui. Le sue debolezze caratteriali sono ottimamente compensate dalle grandi doti di perseveranza e prudenza. Spesso il nativo eccelle in campo artistico; il grande amore per la casa e per tutto ciò che sa di passato lo indirizza anche a scegliere attività legate al settore dell’arredamento e dell’antiquariato. La sua memoria d’acciaio e il calore che riesce a diffondere intorno a sé spesso lo spingono all’insegnamento, preferibilmente della storia o delle lettere antiche. La grande abilità e la dolcezza usata nel parlare, unita al profondo senso di giustizia, lo portano ad abbracciare volentieri la carriera forense o giuridica. Questo segno vive la costante paura di rimanere sguarnito di sostanze, per questo è un buon risparmiatore, preferisce di gran lunga il suo “gruzzolo” investito in porti sicuri piuttosto che rischiare di sperperarlo in speculazioni azzardate. Tutto ciò funziona fintanto che la sua vita sentimentale scorre su binari idilliaci. Appena, invece, qualcosa va storto, ecco il nostro Cancro correre a dilapidare il patrimonio per cercare un adeguato lenitivo al suo animo ferito. Sul piano affettivo ha il costante bisogno di appoggiarsi a qualche fida spalla, in grado di proteggerlo e di fargli da “dolce mammina”. Vive nel perenne desiderio di essere accettato e benvoluto da tutti. Essere amico di un cancro non è davvero facile: basta non essere d’accordo su un qualcosa, per scatenare in lui il mutismo più insopportabile. Non parliamo poi della sua proverbiale permalosità, che gli fa vedere offese ovunque. Un carattere così ha costantemente bisogno di amicizia e comprensione e ricerca l'”amico” con la “A” maiuscola, il quale deve essere tanto forte da sopportare tutta la variabilità dei suoi umori. Nessun altro sa stare al pari di questo segno quando, abbassata la guardia, si concede a un amico. Quando si diventa amici di un Cancro si è sicuri che è per sempre. È talmente timoroso dei cambiamenti che ha tanto bisogno di sentire sempre le proprie radici. Il Cancro detesta ogni forma di violenza e davanti ad atteggiamenti troppo brutali arretra in modo totale. Offeso, reagisce in modo deciso, quanto definitivo: non dimentica mai una scortesia e aspetta il momento più adatto per ottenere giustizia. L’amore per lui è una vera linfa vitale, crede negli affetti durevoli, quando inizia una storia pensa sempre su tempi lunghi, meglio ancora eterni. In amore è totalitario e gelosissimo, ma difficilmente lascia trapelare questo sentimento, preferisce nascondersi dietro un’aria indifferente. Sa essere un vero compagno, con cui si può affrontare ogni problema; romantico e sentimentale, ricerca un partner che condivida l’amore per la casa e i bambini.

Come sedurre l’uomo Cancro.

Se amate le altalene e soprattutto se desiderate amare un uomo che ne racchiude altri cento, il nativo del Cancro è l’uomo per voi. Inquieto, sognatore, idealista, romantico e terribilmente pasticcione, sa essere protettivo e dolcissimo, ma anche testardo e musone. Per affascinarlo basta atteggiarsi a “tenerissime timidone”, mentre sono assolutamente vietate le arie da “stra-vamp”. Per interessarlo proponetegli di accompagnarvi a qualche concerto, dove suonino musica seria, al mercatino delle pulci, ad una mostra di pittura. Invitarlo a casa vostra non sarà molto difficile, dato il suo amore per l’ambiente domestico. Preparategli una affettuosa cenetta: il Cancro adora i minestroni o le zuppe, ricordo degli scapaccioni che gli rifilava la madre. Abbondate pure con le porzioni e non dimenticate la classica torta di mele. Andate in solaio a curiosare tra vecchi e polverosi scatoloni per cercare le fotografie della vostra infanzia. Lui è un adorabile romantico che preferisce vivere nel passato piuttosto che affrontare il duro presente.  Inutile ricordarvi di trovare dei dischi un po’ vecchiotti, ma pieni di sentimento. Per la serata indossate un abitino con ampie maniche a sbuffo, che copra il ginocchio: lui adora la donna bambina che si lascia conquistare. In ogni caso sotto il casto vestitino, non dimenticate di indossare la biancheria intima più osé che possedete.  Non è mai un compagno facile, ma è un “cucciolone” che attira irresistibilmente le coccole e che non si stanca mai di farne.

Come sedurre la donna Cancro.

È una donna vulnerabile, ma dotata di un fiuto incredibile: se il suo nasino non sente profumo di fiori d’arancio e confetti, non si lascia conquistare molto facilmente. Difficilmente accetta il primo invito e quindi vi farà penare non poco. Per la prima uscita scegliete un luogo romantico e poco frequentato, magari un ristorante dove suonino della romantica musica. Sarà poi felicissima di seguirvi a casa vostra, non fosse altro che per rendersi conto di che persona siete e come vivete. Mettete sul giradischi languide canzoni spagnole, che sciolgono anche il cuore più duro; soprattutto adulatela con dolcezza, esaltando i particolari della sua persona. Ricordate che però questa donna non sopporta assolutamente approcci diretti e volgari. Seminate ad arte nel vostro appartamento tutte le foto più vecchie e ogni tanto raccontatele qualche simpatico ricordo della vostra infanzia. Sforzatevi di assumere un’aria malinconica e sognante, rimpiangete le ciambelle che vi faceva la nonna e chiedetele di farvi assaggiare quelle che sicuramente fa lei. Vi adorerà immediatamente! Fatele numerosi regali e non dimenticate assolutamente le date importanti: adora i fiori, i dolci e, naturalmente, i gioielli. Sa essere un’amante appassionata e desiderosa di compiacere, ma tanto è rapida a dare quanto è rapida a togliere: se la perdete non la rivedrete proprio più.

Leone

Segno di fuoco governato dal Sole; questo settore corrisponde alla quinta casa astrologica e fornisce indicazioni sul grado di vitalità dell’individuo, sulla sua creatività e sulla possibilità o meno di procreare. Anatomicamente il segno governa il cuore e il plesso solare, il nativo deve quindi controllare la propria circolazione arteriosa e seguire un ritmo di vita consono ad evitargli eventuali cardiopatie. Può inoltre accusare disturbi che colpiscono la muscolatura dorsale e la colonna vertebrale.

Giorno della settimana: Domenica

Pietre portafortuna: Diamante, rubino e ametista

Colori: Giallo intenso, arancione, rosso vivo e oro

Fiori:Girasole, mimosa, fiore d’arancio

Metalli:Oro

Essenze ideali: Bergamotto, arancio e coriandolo

Simbolo: Graficamente il segno è rappresentato dalla stilizzazione della coda dell’animale.

Mitologia.

La simbologia che meglio rappresenta il segno è la leggenda legata alla prima fatica di Ercole: l’uccisione del leone di Nemea. Questa temibilissima belva era invulnerabile sia al bronzo che al ferro, ed alla pietra, pertanto Ercole per ucciderlo poteva ricorrere solo alle armi della propria forza fisica e intellettiva e, dopo una terribile lotta, il mitico eroe riuscì a soffocarlo comprimendogli il plesso solare.

Carattere.

Il senso del mito è collegato alla necessità per il nativo del Leone di vincere con l’aiuto della ragione le basse pulsioni istintuali e raggiungere la serena armonia con la natura. Come l’astro che lo protegge, così il nativo tende a brillare e a scaldare di luce propria tutto il mondo che lo circonda. Possiede un magnetismo notevole, arricchito da una grande volontà e da un’energia senza limiti. Il Leone non teme le “luci forti”, anzi più i riflettori sono potenti più si sente a suo agio: inibizioni e timidezza non trovano spazio nel suo vocabolario. Generalmente è buono e generoso e non conosce altro valore se non quello della più assoluta lealtà. È sempre perfettamente fedele al proprio “codice d’onore” e sa assumersi in prima persona le proprie responsabilità. Questa grande qualità fa superare le riserve altrui sulla tendenza al protagonismo e permette al nativo di essere benvoluto e accettato quasi all’unanimità. Generalmente il nativo non è un profondo conoscitore della psiche umana e, valutando gli altri solo ed unicamente con il proprio metro di misura, frequentemente prende delle sonore “cantonate”. Comunque, quando il Leone viene battuto sul terreno, non si lascia andare allo sconforto, ma reagisce con forza e orgoglio mai domo. Inizialmente sbotta con collere che hanno la potenza di mille fulmini e di altrettante saette, poi se ne dimentica immediatamente e tutto ritorna come prima. Deve essere il primo in ogni cosa e non si cimenta volentieri con altri se non è certo della vittoria. Per lui adulazioni e complimenti costituiscono il pane quotidiano dell’esistenza. In ogni caso non è uno sprovveduto ed al momento giusto sa mettere momentaneamente da parte il proprio orgoglio per cercare favori e onori. Adora frequentare gente “in”, con cui si sente alla pari e da cui, inevitabilmente riesce a ottenere protezioni e aiuti, ma non soffre mai di complessi d’inferiorità e riesce a trattare le persone che contano con rispetto scevro di umile servilismo. Solitamente il nativo del Leone è un gran lavoratore, meglio dire che il lavoro gli è assolutamente indispensabile e non solo per emergere, ma soprattutto per spendere energie. Non esiste una specifica attività dove il Leone possa spiccare particolarmente ma, qualunque sia il settore scelto, egli cerca di bruciare le tappe ed arrivare in cima alla salita. Può dedicarsi al campo artistico, come a quello scientifico, al mondo della finanza come a quello militare, l’importante per lui è emergere. Conosce molto bene il valore del denaro, ma ciò non gli impedisce di lasciarsi andare a grandi dimostrazioni di generosità, soprattutto se ha un… pubblico applaudente. Ama moltissimo il lusso e tutto ciò che questo comporta. Un Leone in miseria è un vero flagello di Dio e… non solo per se stesso. Non sopporta le meschinità e lo squallore, tanto meno tollera critiche alla propria persona. A volte può, riuscire antipatico per la “boria” con cui ama sbandierare le sue vittorie, ma la “larghezza” con cui si dona gli fa perdonare presto tutto. Non tollerando di essere scelto è lui che seleziona il proprio giro di amicizie. È espansivo, cordiale e molto felice di irradiare, con “luminosi raggi”, i propri protetti. Per la persona cui vuol bene va letteralmente nel fuoco ed è sempre pronto ad assumersi responsabilità personali pur di dare una mano a chi gliela chiede. In cambio pretende però l’assoluta fedeltà, cieca e incondizionata stima e tanta adulazione. Quanto è disponibile a donarsi nel campo dell’amicizia, tanto più il nativo si perde nel campo dei sentimenti. Vive sempre tutto sul serio, dal più veloce flirt alla più importante storia d’amore; non prende mai le cose per scherzo. Conosce tutti i segreti per “ammaliare” e soggiogare il partner, che vicino a lui si sente protetto come un neonato in braccio alla madre. Generalmente il Leone è molto fortunato nei rapporti con l’altro sesso. Conosce il sapore delle emozioni e riesce a trasformare la più banale “love story” in qualcosa di unico ed irripetibile. Quando si innamora lo fa con passione travolgente e assume il ruolo di guida del partner, cui leva volentieri il peso della monotona quotidianità. Se anche si concede qualche scappatella, si può star certi che torna sempre alla tana, magari con qualche sontuoso regalo per farsi perdonare. Possiede un tale senso della famiglia che ben difficilmente se ne distacca.

Come sedurre l’uomo Leon.

Apparentemente la “preda” Leone sembra la più difficile da conquistare, ma in realtà è proprio vero l’opposto. Per attirare la sua attenzione basta lasciarlo sfavillare e strizzare gli occhi ogni volta che passa! Quando lo incontrate sorridetegli spesso, accennate a una piccola riverenza e vi corre dietro immediatamente. Lui ha un alto concetto di sé e adora chi gli riconosce l’incontrastato ruolo di “blasonato leader”. Procuratevi due posti in prima fila per la “première” dell’ultima commedia d’avanguardia e chiedetegli di accompagnarvi. Ricordatevi che il Leone vive di notte e desidera una donna che condivida la propria passione per la “dolce vita” e le scorribande avventurose sotto la luna! Tenete comunque in caldo l’invito a cena a casa vostra. Addobbate casa come se fosse il veglione di fine anno: non preoccupatevi della bolletta della luce, per una sera potete pur largheggiare, lui ama i toni forti. La tavole deve essere preparata in modo superbo, dalla tovaglia alle posate. Il Leone ama il lusso e si sente mortalmente offeso se voi non siete all’altezza della situazione. Per la cena preparate piatti robusti e maschi: arrosti, carni rosse, ecc… Niente di eccessivamente sofisticato o di eccessivamente stravagante. Scegliete l’abito più sfarzoso che possedete; possibilmente nero o rosso cupo e abbondate con monili e gioielli d’oro (veri o finti). Quando l’avrete conquistato, vi accorgerete che sa essere un amante generoso ed appassionato, forse un po’ esigente e violento, ma altrettanto caldo e disponibile. Vicino alla donna giusta è un vero “re”, ricco di attenzioni e affettuosità. Se lo amate fedelmente, è capace di farvi sentire davvero regina.

Come sedurre la donna Leone.

Questa “ambitissima preda” è sempre in mostra, adora farsi ammirare e, puntualmente, annota sul proprio “carnet” tutte le vittime che miete! È una vera cacciatrice, con lei non funzionano le timide occhiatine, ricche di sottintesi o le tiepide avances. Lei ama gli uomini forti e decisi, sempre consapevoli di quello che desiderano e che non si scoraggiano mai. Il suo uomo ideale deve saperla proteggere e ottenere la sua incondizionata stima; in poche parole, deve valere almeno quanto lei. Vuole essere corteggiata in modo clamoroso, con abbondanza di fiori e regali: ovviamente pellicce, gioielli, abiti o altre “cosucce” di lusso; è una regina non dimenticatelo! Per una serata fuori organizzate tutto in grande stile: prenotate il tavolo centrale del ristorante più chic della vostra città, dal cameriere fatele portare, su un vassoio d’argento, una bianca orchidea, con una appassionata dichiarazione d’amore. Ma fate in modo che tutta la sala veda quest’omaggio. Dopo cena portatela nella discoteca più elegante, ma non pensate di finire qui la serata. Lei vive di notte e, come il maschio del segno, vuole un partner che l’accompagni sempre a zonzo nelle strade illuminate. Quando finalmente propone di venire a bere il “bicchiere della staffa” nella vostra “tana”, fate attenzione a curare tutti i dettagli: riscaldate l’ambiente con romantiche candele e profumati incensi, ma ricordate che la musica deve essere solo un sottofondo. Adoratela e riempitela di complimenti, ditele che non riuscite più a vivere senza di lei… Ricordate che è una splendida donna, più vulnerabile di quanto faccia capire e può essere tenerissima e duttile con l’uomo che la ami sinceramente. È una compagna fedele, capace di affrontare tutti i sacrifici per aiutare il proprio compagno. Odia il compromesso e la falsità. In fondo vi chiede unicamente fedeltà e adorazione!

h3>Vergine

Segno di Terra, governato da Mercurio; corrisponde alla sesta casa astrologica. Questo settore zodiacale fornisce indicazioni sul tipo di rapporto che si vive con il quotidiano, con il proprio corpo e con la salute in generale. La Vergine anatomicamente governa il duodeno e il primo tratto dell’intestino, il nativo può quindi soffrire di disturbi psicosomatici, con particolare riferimento all’apparato digerente: gastriti, ulcere e coliti. In via secondaria può soffrire di calcolosi biliare o affezioni che colpiscano la milza, oltre a risentire di problemi neurovegetativi, che causano insonnia ed eccessiva sudorazione.

Giorno della settimana: Mercoledì

Pietre portafortuna: Topazio, zaffiro, smeraldo e tormaline

Colori: Bianco, grigio chiaro, rosso pallido, verde salvia e tutte le sfumature del violetto

Fiori: Lavanda, pino, giacinto, verbena, gingseng

Metalli: Mercurio

Essenze ideali: Giacinto, tabacco, lavanda

Simbolo: Graficamente il segno è raffigurato con una “M” gotica, con l’ultimo tratto rivolto verso il basso.

Mitologia.

La figura mitologica che meglio rappresenta il segno della Vergine è quella di Demetra, dea delle messi. Ade, dio degli Inferi, rapisce la bella Persefone, figlia di Demetra. La dea disperata va a cercarla, abbandonando così i fertili terreni, che inaridiscono. Così Giove manda in suo aiuto Mercurio. Persefone, ritrovata, desiderando rimanere con lo sposo, chiede ed ottiene il permesso di trascorrere i sei mesi invernali negl’Inferi e i sei mesi estivi sulla terra, con la madre. Demetra, a malincuore, è costretta a rispettare il volere della figlia e il giudizio di Giove. Il senso di questa leggenda mitologica va trovato nell’esigenza di saper rinunciare alla propria solitaria individualità, in favore di una visione più attenta ed equilibrata delle esigenze altrui.

Carattere.

La psicologia del nativo Vergine è piuttosto complessa e ricca di ambivalenze. In lui convivono sensazioni perennemente oscillanti tra benessere e malessere e spesso fatica ad adattarsi serenamente alle sollecitazioni ambientali esterne. Mercurio, governatore del segno, regala ai propri protetti una mente lucida e un’intelligenza pratica, sempre rivolta alla ricerca del particolare.La sua incredibile memoria gli consente di fare sempre tesoro delle esperienze passate. Il nativo Vergine utilizza un infallibile “microscopio” mentale per esaminare i “pro” e i “contro” di ogni situazione; soprattutto quando deve aggiornare il proprio “carnet” di amicizie o allargare il proprio giro d’affari. Purtroppo tuttavia questa attentissima valutazione dei particolari impedisce spesso a questo segno di avere la visione d’insieme, necessaria per affrontare un problema in tutti i suoi poliedrici aspetti. Strenuo difensore della moderazione, trova difficile lasciarsi andare ai facili entusiasmi o alla pura passionalità e mantiene in ogni occasione un atteggiamento “guardingo”. Ha un vero odio per tutto ciò che è confuso e incoerente e gli viene un attacco di fegato quando vede qualcuno agire con impulsività o esagerazione. L’ordine è importantissimo per lui e spesso diviene una forma maniacale tale da portarlo a consultare per ogni piccola cosa le pile di documenti che si accumulano sulla sua scrivania. In ogni caso, il Vergine è apprezzato nell’ambiente di lavoro, dove brilla per le sue qualità di prontezza mentale, capacità di giudizio ed elevato senso morale. Soffrendo di un perenne senso di inferiorità ha assoluto bisogno di ratificazioni costanti.Il pessimismo che contraddistingue questo segno spesso costituisce il peggior deterrente verso i successi che pur si merita; in ogni caso, alla lunga, riesce generalmente a farsi apprezzare in tutto il suo valore. Il Vergine, comunque, vuole emergere solo se sa di meritarlo. Solo in tal caso accetta volentieri posti di rilievo, anche se comportano oneri gravosi, dato che ha un profondo senso del sacrificio e sa essere uno “stakanovista”Generalmente ha un alto valore del denaro e non ama spendere quattrini, a meno che non sia assolutamente indispensabile, anche se non è propriamente un “taccagno”. Quando le circostanze lo esigono, sa anche metter mani al portafogli con generosità. Anche se non ammette sprechi, comunque conosce l’arte di vivere bene e, pur risparmiando, non si fa mai mancare nulla. Possiede una notevole abilità manuale ed è particolarmente destinato al successo, in attività legate al campo della moda, della medicina o della chimica. I nativi di questo segno sono spesso l’elettricista abilissimo e l’idraulico che conosce tutti i segreti di tubature e rubinetti. Spesso il Vergine ama fare ogni genere di “lavoretto” per la casa in proprio. La grande serietà del segno e la capacità di attirare la simpatia e la stima degli altri, gli consentono in certi casi di abbracciare carriere politiche, dove il nativo brilla per la propria dialettica lineare e chiara. Sa anche essere un ottimo insegnante. Comunque si svolga la vita di un Vergine, egli è un appassionato sostenitore della cultura e, anche quando non è più in età per frequentare licei ed università, divora libri come fossero caramelle! È un intellettuale nato e preferisce trascorrere ore a “giocare” con numeri e lettere, piuttosto che concedersi a più ludici divertimenti.Vive sempre dietro una corazza protettiva e lascia trapelare poco dei suoi sentimenti. La stagione in cui nasce non lascia spazio alla dispendiosità: è il periodo dei raccolti, dove si devono riempire i granai per fronteggiare l’inverno. Prudente e timoroso di soffrire o di essere derubato di qualche intimo tesoro, il nativo si trincera dietro un muro di finta indifferenza e di assoluto riserbo. Ma non è certo un freddo: anzi, ha bisogno di affetto come e più di ogni altro nativo, ma gli è molto difficile chiederlo. Il Vergine ha un disperato bisogno di amici fidati, con cui superare le difficoltà della vita e soprattutto le sue profonde ma sempre celate crisi di angoscia esistenziale. Quanto sa essere critico verso se stesso, altrettanto lo è nei confronti delle persone con cui entra in contatto. Entrare in rapporto con lui richiede comunione di intenti e vedute, ma per un amico fidato il Vergine è capace di ogni sacrificio, e non esita a scalare la montagna più alta del mondo, pur di aiutare qualcuno che meriti!In amore pretende un partner serio ed intelligente, che condivida i suoi stessi interessi culturali e, contemporaneamente, che sia capace di preparare tisane e intrugli per curarlo a dovere. Non è troppo interessato ad un partner passionale e dà invece molta importanza alle qualità intellettuali. In ogni caso, con la persona giusta sa essere un partner affettuoso e solido, con cui non si vive di fantasie ma in compenso si può essere sicuri di non morire di fame!Un Vergine ha molto gusto anche per la casa e conosce l’arte di ottenere con la minima spesa il massimo comfort. Appassionato cultore di oggetti utili, in casa propria non trova spazio per fronzoli e sofisticherie puramente decorative. Predilige strutture solide e classiche, che assicurino una perfetta tenuta nel tempo, a mobili più moderni e fantasiosi. Ha il debole per i fiori e sovente tappezza casa con decorative carte da parati raffiguranti: margherite, giacinti e non ti scordar di me. In fondo è un romantico e lo dimostra quando arreda il suo angolino riservato. Anche il suo guardaroba è tenuto in perfetto ordine. L’uomo del segno veste sempre in modo estremamente rigoroso e preferisce abiti grigi o blu. È raffinato ed elegante, ma monotono e antiquato anche quando deve indossare qualcosa di sportivo. Comunque ha una figura prestante e riesce a ben figurare nonostante la scarsa fantasia. La donna del segno preferisce le linee diritte e comode di una gonna ditweed alle sete e ai fronzoli cari ad altre native. Veste con cura e appare sempre molto elegante pur non amando spendere troppo per gli accessori. Ha un debole per le camicette floreali e per i colori scuri, solo in estate indossa tinte più solari.Comunque, riuscire a cogliere tutte le sfumature dei Vergini è impossibile. Sono poliedrici e camaleonti nello stesso momento, ma sanno essere dei perfetti compagni per chi sa comprenderli e accettare i loro non piccoli difetti. Con loro in compenso la vita scorre su binari ben oliati.

Come sedurre l’uomo Vergine.

È questo il segno che annovera il più alto numero di celibi! Per attirare la sua attenzione dovete rinunciare alla vostra ammaliante aria da conquistatrice e assumere il tranquillo atteggiamento della “ragazza della porta a fianco”. Non è un passionale e apprezza maggiormente il contenuto di una scatola cranica piuttosto che quello di un abito. Ricordate che il Vergine ha un cervello di prim’ordine, adora le conversazioni intelligenti e soprattutto desidera qualcuno che si lasci “istruire”. Con lui bisogna mostrarsi un po’ severe e altezzose, pronte a ribattere con la stessa musica le critiche che elargisce più facilmente di un sorriso. Apprezza chi gli sa tener testa e si lascia conquistare da colei che gioca con le sue stesse armi. Estimatore delle qualità domestiche di una donna è sempre molto felice di accettare un invito a cena.In questo caso il vostro appartamento deve essere uno specchio e mettete ben in vista orologi e pendoli a cucù! Il Vergine ha un senso diabolico del tempo. Quando cucinate preferite piatti semplici, tipo carne alla griglia, pasta al burro e pesce bollito; abbondate invece nei contorni. Curate molto il vostro abbigliamento, indossando un abito elegante ma non sfarzoso. Non aspettatevi da lui un attacco frontale, e tanto meno fatelo voi: va conquistato con fermezza e dolcezza, aggirato con furbizia e decisione. È un gentleman in guanti bianchi e tratta e vuole essere trattato sempre con garbo e cortesia, almeno nella fase iniziale del corteggiamento. Solitamente non desidera ricevere regali, perché lo imbarazza sentirsi costretto a ricambiare; comunque, per il compleanno potete donargli qualche oggetto utile.Conquistare il suo cuore può richiedere molto tempo e tanta energia. Potreste sentirvi scoraggiate dall’eterna aria di indifferente che ostenta, ma proprio quando state per “gettare la spugna” lui arriva… naturalmente puntualissimo.

Come sedurre la donna Vergine.

La donna nata sotto il segno della Vergine alla bellezza unisce un “cervello” notevole e un modo simpatico di conversare. Comunque, per quanto valga, è difficile trovare la persona giusta, tant’è che resta nubile più spesso di altre meno dotate native.Se sapete pazientare, non scoraggiandovi ai primi no, in lei troverete una donna impareggiabile. Corteggiatela assiduamente, ma evitate le frasi troppo scontate o i ridicoli complimenti, è troppo critica e con la sua spietata logica smantella facilmente la montagna di bugie con cui sperate di farla cedere. Adora le conversazioni intelligenti e varie e vi partecipa volentieri: quando la conversazione entra nel vivo, la Vergine perde la propria timidezza e brilla per sagacia e umorismo. Portarla a concerti o a visitare musei è per lei un vero piacere, parla con competenza di arte e musica. Niente locali troppo appariscenti o ristoranti costosi: lei è una che si preoccupa del conto anche se lo pagate voi! La costante paura di perdere la tranquillità economica la porta a guardare con sospetto ogni genere di spreco.Non è mai troppo facile convincerla a salire in casa vostra per un drink, con lei bisogna usare tatto e soprattutto furbizia. Il modo più sicuro per vederla arrivare è inventarvi un malanno. telefonatele con voce roca e ditele che vi è venuto un disturbo strano e che non conoscete nessuno a cui rivolgervi per un aiuto. Puntuale ed efficiente, arriverà con una borsa piena di medicine e tanto terapeutico amore per voi. È un infermiera nata. Sarà per via del suo complesso di inferiorità o della sua anima sensibile, ma è proprio così. A questo punto basterà una carezza per accendere la sua passionalità. Ricordate che per dare il meglio di sé ha bisogno di un amore reale, le paroline dolci le fanno piacere, ma preferisce leggerle sulla carta di un cioccolatino: per lei contano i fatti!

Bilancia

Segno di Aria, governato da Venere; corrisponde alla settima casa astrologica, fornisce indicazioni circa il mondo degli “altri” e i rapporti che con loro si instaurano: associazioni, matrimonio ecc.. La Bilancia anatomicamente governa: reni, fegato e ghiandole surrenali, il nativo quindi può soffrire di infiammazioni alle vie urinarie e coliche epatiche. È predisposto a disturbi di circolazione che possono causare l’insorgenza di vene varicose.

Giorno della settimana: Venerdì

Pietre portafortuna: Zaffiro, giada, agata e corallo rosa

Colori: lilla e tutte le sfumature del rosa, verde acqua, celeste e marrone chiaro

Fiori: rose, gigli, narcisi, gardenie e gladioli

Metalli: rame

Essenze ideali: rosa, tabacco e verbena

Simbolo: Graficamente il segno è raffigurato da due linee orizzontali sormontate da un semicerchio.

Mitologia.

L’essenza più intima del segno si ritrova chiaramente espressa nella leggenda mitologica di “Eros e Psiche”, dove spicca la necessità di trovarla giusta comunione tra istanza razionale e spirituale, per raggiungere il perfetto incontro con l’altro. Psiche, donna assetata di perfezione e permeata di idealismo, sposa Eros, mitico dio dell’amore. Per espresso volere degli dei, i due devono vivere in un luogo completamente al buio, dove non sia possibile vedere le forme dell’altro. La donna, pur consapevole del veto divino, accende un lume e ammira il volto dell’amato. Allora Eros, irritato per l’oltraggio rivolto agli dei, abbandona la moglie. da questo momento inizia il doloroso calvario di Psiche, che gira il mondo in cerca del bene perduto. Invano sale la “torre della conoscenza” e infine, disperata decide di lasciarsi morire, ma a questo punto una voce misteriosa le suggerisce di rivolgersi a Persefone, dea degli Inferi. Ancora una volta, però, Psiche pecca di disobbedienza e apre il vaso di profumi preziosi che la dea le ha consegnato e gli odori fuoriusciti uccidono l’imprudente donna. Soltanto ora Eros, impietosito, perdona la sposa e la porta sul monte Olimpo, dove celebra nuove e sontuose nozze.

Carattere.

L’influenza di Venere, pianeta governatore, e la concomitante presenza di Saturno, qui esaltato, conferiscono al nativo grandi doti di equilibrio. In questo segno l’amore per il bello e per il gusto si fondono dando vita ad una personalità tesa al raggiungimento di un rapporto armonico con se stesso e con gli altri. Chi nasce con il sole in questo segno vive il più possibile ancorato al presente, senza amareggiarsi, pensando a ciò che lo aspetta domani. Per il nativo è essenziale vivere in un ambiente in cui regnino sovrani l’ordine e la concordia. Per questo motivo preferisce temporeggiare quando deve affrontare qualche situazione critica e spera nell’aiuto di qualche benefica fatalità che venga a toglierlo d’impaccio. È il classico tipo che ragiona in termini di: “il tempo è la miglior medicina!”. Predilige il compromesso e tenta ogni mediazione possibile prima di arrivare allo “scontro”. In ogni caso, il profondo amore per la giustizia non gli impedisce di diventare duro e deciso , nel momento in cui ciò sia inevitabile. La Bilancia possiede un carattere affettuoso e dolce ed è naturalmente portata a trattare gli altri con garbo e gentilezza: modulo vincente per essere sempre ben accolta. Per questo segno è sempre molto importante sentirsi benvoluto e usa tutto lo charme del mondo per creare l’atmosfera giusta, che lo faccia accettare da tutti. Non sa assolutamente incassare offese o attacchi frontali, troppo violenti, provenienti dal mondo del sociale cui è tanto legato. Quando ciò accade il nativo si rinchiude in se stesso, sprofondando in abissi di depressione e amarezza. L’eccessiva meticolosità porta la Bilancia ad avere un atteggiamento costantemente esitante quando deve prendere una decisione. Valuta i pro e i contro di ogni cosa e trova la via più comoda per raggiungere lo scopo prefisso. Solo che questo non è sempre possibile, e tanto meno consigliabile. Infatti l’affascinante segno perde il “treno della vita” e rimane a bocca asciutta! Del resto, è il segno che meglio sa cogliere il giusto gusto della vita e sa accontentarsi di quanto questa offre, senza arrovellarsi troppo inseguendo sogni megalomani quanto irrealizzabili. Al successo arriva grazie al “savoir faire” ed all’invidiabile abilità nel saper contattare la gente giusta. Nessuno meglio di un Bilancia conosce la parola d’ordine che fa aprire i “salotti buoni” Solitamente il nativo predilige lavori che gli concedano ampi spazi, per coltivare i piaceri della vita e per raggiungere la piena soddisfazione delle proprie esigenze spirituali. La dura fatica non fa per lui, ma se riesce a trovare l’attività adatta si impegna con serietà e dedizione per svolgere i propri compiti. Essendo molto intelligente riesce a ottenere il massimo senza sprechi eccessivi. Lo charme personale e il grande rispetto per l’equilibrio gli permettono di brillare nelle professioni che presuppongono capacità diplomatiche. La passione per tutto ciò che è eleganza e finezza fa si che primeggi in professioni legate al campo della moda e della gioielleria. Comunque il massimo di sè lo dà quando abbraccia carriere legate al mondo della legge: la bilancia è appunto il simbolo che campeggia nelle aule di tribunale. L’amicizia è per lui la classica “ciliegina” indispensabile per gustare al meglio il “dolce” della vita. Difficilmente riesce a vivere solo e ama circondarsi di persone intelligenti, con cui ama parlare piacevolmente di musica, arte o letteratura. sa essere un amico tollerante e paziente, più facilmente portato ad assecondare che a controbattere. È totalmente allergico alle sfuriate e preferisce di gran lunga dar ragione piuttosto che lasciarsi trascinare in animate e stancanti discussioni. È il tipo che pensa prima di reagire, ma se viene trascinato per i capelli, addio pace! Scatena la propria implacabile ironia e senza muovere un muscolo più del necessario schiaccia tutto e tutti con la potenza della sua logica di ferro. Tuttavia, per fortuna, è poi abbastanza facile fare pace con questo segno venusiano. Le grandissime doti di fascino e i modi raffinati, di cui è, dotato, gli consentono facilmente di “catturare” il cuore di chi gli interessa. L’innata saggezza e il bisogno costante di vagliare i pro e i contro, portano la bilancia alla più completa indecisione: più è stata difficile la conquista, più questa perde smalto al momento della realizzazione. La Bilancia vuole comunque un partner sincero ed intelligente, con cui poter comunicare in tutti i sensi: non gli interessa tanto la passione quanto i sentimenti. Solitamente è fedele e vuole instaurare un rapporto in cui non trovino spazio discussioni o volgarità. Il nativo è geloso e possessivo, ma odia talmente le scenate che davanti ad un tradimento preferisce… uscire con classe di casa piuttosto che scatenare furiose risse. Quanto al buon gusto, ne ha davvero tanto! Andare a casa sua è, sempre un vero piacere per gli occhi, anche quando è costretto a vivere in ristrettezze non perde mai lo stile. Predilige i mobili classici e raffinati e comunque ama il bello ed il comodo. Lo stesso stile ed eleganza viene espressa nell’abbigliamento: l’uomo bilancia è, il classico “gentleman” di vecchia scuola e la palma d’oro del buon gusto la divide con la “lei” dello stesso segno.

Come sedurre l’uomo Bilancia.

È forse il più facile da conquistare, perché non riesce assolutamente a vivere da solo. In ogni caso, per arrivare direttamente al suo cuore, bisogna osservare delle piccole ma importantissime regole. Lui è sempre “stilè” e odia tutto ciò che è volgare ed eccessivamente provocatorio. Anche se non sembra accorgersi mai di nulla, sappiate che possiede dei “raggi laser” al posto degli occhi e può bastare un abito “no” per farlo scappare. Attirate la sua attenzione lodandolo apertamente. È un “Narciso” e ama molto sentirsi ammirato e apprezzato. In ogni caso possiede un cervello di prim’ordine e, non essendo uno “spericolato” amante del piacere fisico, cerca un partner con cui dialogare. Adora le conversazioni allegre e spiritose, ma non sopporta né nervosismo, né irruenza. Ricevere in casa propria un Bilancia è un’impresa per “cuori forti” e “nervi d’acciaio”. Dovete curare con la massima attenzione ogni particolare: dalla preparazione della cena al trucco degli occhi. Usate la tovaglia più fine che possedete ed esagerate nell’esporre stoviglie e posaterie. Le luci devono essere smorzate e abilmente “giocate”, in modo da creare giuste zone d’ombra. I suoni devono essere quelli di qualche romantica e dolce melodia. Offritegli una cena sontuosa e raffinata dove le portate non siano eccessive ma accuratissime nella preparazione. Generalmente ha un debole per il pesce, ma deve essere cucinato in modo diverso ed “esotico”.Ricordate in ogni caso che se attendete da lui la prima “avance”, rischiate di morire zitelle! Questo per due chiari motivi: primo, è “mister tentenna”, perennemente indeciso tra il desiderio di osare e la paura di sbilanciarsi; secondo perché è terrorizzato dall’idea di ricevere un rifiuto. Tocca pertanto a voi scegliere il momento più idoneo per esprimergli la misura della vostra passione. Se desiderate fargli un regalo, scegliete qualcosa di “unico” per l’ufficio, la casa, tipo una cornice antica d’argento, una stampa d’epoca, un porta pipa di “marocchino”. A meno che non siate già molto intimi, meglio non rischiare di fallire scegliendo un oggetto troppo personale. Rendetevi poi indispensabili togliendo al vostro “amato bene” il gravoso peso delle decisioni: se saprete alleggerirlo di pesi a lui sgraditi, vi troverete a fianco un uomo in grado di farvi vivere in un’atmosfera ovattata e di classe.

Come sedurre la donna Bilancia.

La donna Bilancia è la quintessenza della seduzione e della femminilità, e lo sa molto bene. Questa figlia di Venere è terribilmente vanitosa e timorosa di dover affrontare una vita di solitudine, che si lascia facilmente e benvolentieri corteggiare. Ma, essendo terribilmente critica e volubile, non esita a volatilizzarsi letteralmente davanti a un partner poco “chic” e poco “plaudente”. preferisce il tipo allampanato, dall’aria intellettuale, piuttosto che “mister muscolo”. Ricorrete a tutto lo charme che possedete e corteggiatela vestendo l’abito del “gentiluomo fin seclè”. Inviatele dolci, gioielli e profumi costosi e raffinatissimi, accompagnati da bigliettini pieni di sospirose lodi e d’appassionate promesse di imperituro amore. Conquistato il suo smisurato amor proprio, è ben disponibile a concedervi il piacere della sua compagnia. portatela in ristoranti alla moda dove tutto brilli di smagliante classe. Vestitevi sempre a puntino e date la preferenza allo stile classico, sobrio ed elegante, ma non presentatevi mai senza un fiore in mano. La donna Bilancia preferisce di gran lunga il lato sentimentale dell’amore, sforzatevi quindi di nascondere il vostro “troppo focoso ardore”: per vincere i suoi “no” occorrono delicatezza e dolcezza, non attacchi sbrigativi. Quando la invitate da voi, curate tutti i particolari e create l’atmosfera di classe migliore per accogliere questa “gran dama”. Riempite di fiori tutta casa, svaligiate il fruttivendolo più fornito della città e comprate frutta a profusione. Uva e mele sono l’ideale per lei. Parlatele di musica, di arte e magari del vostro lavoro, ma evitate accenno al “vil denaro”! Generalmente è una donna istruita e ama il “ben parlare”, ma per lei il denaro serve unicamente a soddisfare i suoi numerosi capricci e le sue manie di apparire sempre in forma smagliante. Dopo cena allacciatela in un appassionato tango, o in un vorticoso valzer viennese: lei adora il ballo liscio e voi potete gustare l’immenso piacere di tenerla tra le braccia. Può essere una compagna deliziosa e comprensiva, pronta a deliziarvi, o una snervante e insoddisfatta partner che vi trascina in un oceano di depressione: tutto dipende esclusivamente da voi. Lei ci mette bellezza ed affetto, voi datele poesia e serenità.

Scorpione

Segno d’acqua, governato da Marte e Plutone; nella ruota zodiacale corrisponde all’ottava casa astrologica, che parla di morte e rinascita.È la casa dei beni ereditati e fornisce indicazioni circa le pulsioni istintuali più profonde dell’inconscio. Delinea la capacità o meno di operare trasformazioni personali per uscire dagli schemi del proprio “habitat” naturale. Lo Scorpione anatomicamente governa gli organi genitali, l’intestino retto e l’ano. Il nativo è portato agli eccessi e deve astenersi dagli abusi di “bacco” e “tabacco”.

Giorno della settimana: martedì

Pietre portafortuna: Topazio, rubino, granata e corallo rosso

Colori: rosso cupo, ocra e viola

Fiori: orchidea, dalia, gardenia

Metalli: ferro e platino

Essenze ideali: patchouli, garofano e cannella

Simbolo: Graficamente lo Scorpione è raffigurato con una “M”, di cui l’ultimo tratto termina con una piccola “coda” tesa verso l’alto.

Mitologia.

La tradizione lega al segno la leggenda mitologica di Orione, che ben esprime le caratteristiche principali del nativo: passionalità e istintualità.  Orione, nato dal seme di Giove, Nettuno e Mercurio, è un grande cacciatore, selvaggio e crudele. Un giorno, ubriacatosi, violenta la propria matrigna e viene punito dal patrigno, che gli trafigge gli occhi, rendendolo cieco. Si reca allora nell’isola di Lemno, dove incontra Chedalione, maestro di Vulcano, che, impietositosi, lo conduce al cospetto del Sole, per fargli riacquistare la vista. Orione, guarito, riprende il proprio vagabondaggio, spinto da un’ira impietosa e compiendo ogni sorta di maleficio. La dea Artemide, per fermare la sua opera distruttiva, lo sospinge verso un velenosissimo scorpione, che con il proprio pungiglione lo uccide. Nel momento del supremo sacrificio, Orione ritrova finalmente la sua anima; viene così assunto in cielo, assieme al terribile animale che l’ha ucciso e che dà il nome all’omonima costellazione. Lo spirito indomito dell’eroe non si placa nemmeno in questo modo: astronomicamente la costellazione di Orione si trova all’esatto opposto del segno dello Scorpione: quando questo si leva all’orizzonte, l’altro cala.

Carattere.

Fiumi di inchiostro sono stati spesi per descrivere la psicologia di questo complesso nativo. È il segno più fecondo di contrasti e laceranti conflitti, che ne arricchiscono la personalità ed il fascino. Nello Scorpione convivono due istinti, tanto forti quanto antitetici: Eros e Tanatos, Amore e Morte. Dominato da Marte e Plutone, possiede incredibili quantità di energia ed una capacità “magica” di legger l’animo umano. Maestro incontrastato del misterioso mondo degli istinti, egli è mosso dall’ansia perenne di trasformazione, che lo porta a raggiungere livelli psichici sempre più elevati.  Vive in costante polemica con tutto e tutti, ma soprattutto con se stesso, a volte cade in abissi di nero sconforto e diventa insopportabilmente lunatico. Come per tutti i segni d’acqua l’emotività gioca in lui un forte ruolo. Conosce tutte le sfumature dei sentimenti: crudeltà e spiritualità, odio e amore, morte e rinascita: li vive in spietata ambivalenza, sempre in modo assolutistico.In lui “simpatie” e “Antipatie” sono vissute intensamente ed è sempre molto attento ai cambiamenti d’umore di quanti lo circondano. Tra le sue doti più spiccate vi è la riservatezza, dietro cui cela i segreti più profondi del suo ricco mondo interiore. A volte è però preda di vere e proprie manie di persecuzione, che lo portano a vedere nemici ovunque. Possiede una memoria da elefante e uno spirito di vendetta talmente sviluppato da scoraggiare chiunque ad attentare alla sua persona. Ha una pazienza infinita quando deve… attendere sulla riva il passaggio del cadavere di un nemico! La sua natura passionale, tesa perennemente al drammatico, lo porta a vivere forti emozioni, siano queste positive o negative.  Il nativo adora le discussioni intelligenti, in cui dare libero sfogo al suo animo appassionato e difficilmente riesce ad ammettere di aver torto. Bisogna comunque ammettere che possiede un’abilità comune nell’esaminare tutte le facce della realtà e, grazie alla sua acutissima intelligenza, riesce a cogliere la giusta angolazione di ogni problema.Coraggioso e prepotente, risulta incapace di accettare un ruolo gregario: conosce molto bene il proprio valore e non ammette di essere sorpassato da nessuno. Ancor meno accetta che qualcuno metta in discussione il suo operato. L’invidiabile sangue freddo gli consente di affrontare ogni ostacolo e molto raramente chiede o ascolta consigli. L’abilità non comune nel leggere l’animo altrui lo indirizza con successo verso le professioni legate al mondo della psicologia e delle investigazioni, inoltre è un abilissimo uomo d’affari, con un fiuto eccezionale per il mondo della finanza e degli investimenti, come anche può essere portato per le attività scientifiche. L’animo generoso lo porta spesso ad aiutare qualche amico bisognoso, non ha mezze misure: entrare nelle simpatie di un nativo dello Scorpione vuol dire vivere circondato da un’aurea protettiva e vivificatrice. Di solito apre il proprio cuore alle persone più disparate per ceto sociale, cultura e colore; l’unica regola è quella di rispettare i suoi spazi vitali. In amore sa investire la sua passione sconfinata, con devozione infinita, ma basta poco per fargli cambiare “musica”. Passa facilmente dall’estasi più sublime al rifiuto categorico, dalla tenerezza alla durezza, dall’ardore al gelo paralizzante. Nel profondo del suo animo alberga perenne il bisogno di trascorrere una vita sentimentalmente serena e tranquilla, ma la sua natura passionale non gli consente quasi mai di avere ciò che chiede. Per lui la vita è una costante giostra, dove si possono trovare piaceri infiniti; smette di “girare” quando incontra la persona che sappia amarlo sinceramente e che sia disposta a tollerare i suoi mille umori. Allora la ripaga con affetto infinito, la protegge e la vizia costantemente. Contraddittorio, complicato, sensibilissimo, prevaricatore, possessivo: nessuno può conoscere bene un nativo dello Scorpione, né lui pretende di essere capito, esige solo amore sincero, che gli consenta di vivere giorni paradisiaci ma che gli consenta di visitare anche le profondità dell’inferno. In lui masochismo e sadismo si mescolano, dando vita ad un personaggio forse incomprensibile in molti suoi aspetti, ma terribilmente eccitante.

Come sedurre l’uomo Scorpione.

Un nativo dello scorpione possiede sicuramente tanti difetti, ma possiede anche delle qualità tali da farli dimenticare tutti in fretta. Lo Scorpione maschio è passionale, violento, mutevolissimo, ma terribilmente appassionato, altruista ed è un tipo eccitante. Possiede un’intelligenza brillantissima ed un senso critico molto sviluppato, per cui niente recite con lui: se non lo ammirate diteglielo o fateglielo capire chiaramente. Preferisce di gran lunga una donna decisa, le moine e le smorfie non fanno per lui. Contraddittorio come è non apprezza comunque neanche le conquiste facili. Circondatevi di un aria di mistero che stimoli la sua curiosità, anche se morite dalla voglia di gettarvi ai suoi piedi, resistete e fate un po’ le preziose: prima dovete conquistare la sua amicizia, per ottenere il resto. Passato il giusto tempo, è il momento dell’attacco più diretto: invitatelo da voi a cena. In casa create un’atmosfera intrigante e sensuale, con luci basse e suoni dolci, indossate un abito eccitante e vistoso e curate anche il trucco, particolare che attira sempre la sua attenzione. Ricordate che adora le carni rosse, condite con salsine piccanti ed ha un debole per i dolci alla crema. Adulatelo e stuzzicate il suo orgoglio raccontandogli che avete dozzine di spasimanti ma che vedete solo lui, senza esagerare con le bugie o attiverete il suo formidabile intuito. Quando dovete fargli un regalo preferite qualcosa di personale: un capo di abbigliamento, un profumo, anche se il regalo che gli è più gradito è la vostra dedizione. Accanto ad uno Scorpione potrete sperimentare piccanti emozioni, ma anche una grande solidità affettiva.

Come sedurre la donna Scorpione.

Una donna Scorpione conosce tutte le armi della seduzione, lecite o no, e le usa senza preoccuparsi di quanti “feriti” lascia sul campo. Tutto in lei parla di mistero: dal modo di camminare, al modo di parlare o guardare. Dietro a tanta sfacciata disponibilità nasconde un animo rigorosamente logico e ben consapevole di volere solo “chi” sia in grado davvero di garantirle un amore “appassionato e totalitario”. Corteggiatela apertamente, inviatele fiori, poesie e lettere che la facciano sentire al centro dell’attenzione. È calda ed appassionata ma il suo contorto modo di prendere la vita le fa detestare tutto ciò che è ovvio e scontato. Ama le storie d’amore difficili, che stimolino il suo bisogno di vincere sempre.Invitatela fuori a pranzi o cena, ma rammentate che, essendo “pantofolaia”, preferisce venire a casa vostra. Anche quando le cose sembrano andare benissimo, ricordate che, terribilmente emotiva, basta un piccolo incidente per farla fuggire via di scatto. Preparate l’atmosfera giocando con luci e suoni, ma senza esagerare con troppe provocazioni. Lei preferisce guidare il gioco secondo i propri tempi e le proprie regole. Non è molto importante cosa le proponiate, ma come. Sussurratele qualche piccante provocazione e lasciatela libera di esprimersi e di guidarvi. Adulatela spesso e non dimenticate di rassicurarla in merito a eventuali rivali. La donna Scorpione è assolutista e possessiva e pur avendo un animo buono e generoso si trasforma in una moderna Lucrezia Borgia appena sente odore di “corna”. Adora i regali ricchi, come un anello di rubino, visto come un omaggio alla sua bellezza. Lasciatevi “dolcemente” comandare e presto sarà lei ad interpretare la parte dell’amorosa schiava.

Sagittario

Segno di fuoco, governato da Giove e Nettuno, indica il “lontano”,  l’allargamento dei propri orizzonti, l’amore per i viaggi e i   rapporti con l’estero e gli stranieri.  Anatomicamente governa le gambe. Il nativo è portato a  soffrire di strappi muscolari e di infiammazione del nervo sciatico.  Deve controllare l’alimentazione per non gravare eccessivamente  il fegato che può riservargli sgradite sorprese.

Giorno della settimana: giovedì.

Pietre portafortuna: lapislazzuli, granata, brillante e turchese.

Colori: violaceo, verde e blu elettrico.

Fiori: margherita, iris.

Metalli: stagno e bronzo.

Essenze ideali: viola, muschio.

Simbolo: una freccia lanciata verso l’alto.

Mitologia.

Il Sagittario è rappresentato dalla mitica figura del  centauro, metà uomo e metà cavallo, la cui stirpe, secondo  la mitologia, prende vita da Issione, antico re di Tessaglia.  Costui, per sposare la bella Dia, deve pagare un tributo a Deioneo,  suo padre. Quando però il suocero si presenta per chiedere  il dovuto, il crudele Issione lo uccide, precipitandolo in un  pozzo di fuoco.  Dopo aver commesso questo infame gesto, Issione viene punito dagli dei,  che gli fanno perdere il senno. Ma il potente Giove si impietosisce e  lo fa salire sul Monte Olimpo, perdonandogli la terribile colpa.  L’infame re di Tessaglia, per nulla grato, attenta alla divina Era,  moglie del dio. Il giusto e saggio Giove gli tende allora un tranello  e infonde a una nuvola le belle sembianze di Era. Issione cade nella  trappola e si unisce carnalmente alla nuvola.  Da questo connubio nasce un essere metà uomo e metà cavallo, un   centauro, appunto!  Issione rappresenta la parte più infima dell’animo umano, dove trovano posto solo  gli istinti più avvilenti. Ma la simbologia del Sagittario si completa  con la figura di Chirone, il saggio e sapientissimo centauro, maestro degli dei.  Questi due miti antitetici ben rappresentano l’ambivalente natura sagittariana,  che vuole l’uomo proteso alla conquista dell’alta sfera spirituale, attraverso  la vittoria sulla propria istintività irrazionale.

Carattere.

L’intelligenza vivissima, unita a una curiosità che non conosce rivali,  consente a chi nasce con il Sole nel segno del Sagittario di essere sempre informatissimo  su tutto e su tutti.  Giove, governatore del segno, gli regala magnanimità e ottimismo.  Il Sagittario è allegro, spiritoso ed estremamente vivace.  Sprizza energia e simpatia da tutti i pori, e ben pochi possono resistere  al suo trascinante e ottimistico fascino.  Forse è per questo motivo che solitamente è tanto fortunato.  Nettuno, secondo pianeta del segno, conferisce al nativo una buona dose di spiritualità  e un profondo senso religioso.  Sincero ed esplicito, ama la verità sopra ogni cosa e il più delle volte non si cura di  addolcire le sue spietate sentenze con lo zuccherino della diplomazia.  Vive perennemente convinto di avere la divina missione di portare la  verità agli uomini. Quando poi è costretto a ridimensionare il proprio inarrivabile ottimismo,  cade preda di disillusioni profonde e scoramenti infiniti.  Le sue caratteristiche gli consentono di abbracciare con successo le carriere forensi e giudiziarie.  Può essere il brillante avvocato che salva un cliente dall’ergastolo, ma può essere anche un giudice  spietato, che non trema quando deve comminare le pene più pesanti.  I cambiamenti continui, i contatti con gente sempre nuova, le esperienze più disparate, costituiscono il pane  quotidiano per il temperamento di questo simpatico gitano.  Trova così molto spesso nella professione di guida turistica o di agente di viaggio, il modo più utile di  conciliare professione e passione.  Spirito indipendente e anticonformista, ama sopra ogni cosa la propria libertà, ed è disposto a  qualunque sacrificio pur di poterla mantenere.  L’insegnamento è molto indicato per questo personaggio, che miete consensi per la giosità con cui  riesce ad affascinare studenti e genitori. Certamente è un maestro molto severo, ma tanti ringraziano il cielo  di averlo avuto e quando si ritrovano un 110 e lode sul libretto universitario… corrono dall’adorato professore del  liceo per abbracciarlo.  Il Sagittario ama stare in mezzo a gente simpatica e spiritosa, ma non sopporta il pettegolezzo nè la grossolanità fine a se stessa.  Per questo seleziona spietatamente la sua cerchia di amici.  Adora organizzare feste e intrattenimenti mondani, dove brilla da vera star, ma la sua vera passione  è la vita all’aria aperta e, appena gli è possibile si abbandona a scorribande campagnole.  In amore, la sua indole irrequieta ed entusiasta a volte lo porta a commettere l’errore di scambiare  un’infatuazione passeggera per il grande amore.  Per legare solidamente una persona nata sotto il segno del Sagittario è necessario darle prove concrete  di amicizia, di stima e lasciargli la briglia molto allentata sul collo. Un partner troppo possessivo con lui ha sempre vita dura.  Quando incontra l’anima gemella, emerge la sua natura romantica e generosa, che sa donare con perenne, rinnovato entusiasmo  calore e passione.

Come sedurre l’uomo Sagittario.

La prima regola da seguire per attirare la sua attenzione è quella di stregarlo con conversazioni ispirate e allegre.  Vietati assolutamente gli sguardi velati di lacrime.  Il Sagittario è troppo innamorato della vita per sopportare una donna sospirosa e malinconica.  Chiedetegli di accompagnarvi allo stadio a vedere la partita della squadra del cuore, alla corsa dei  cavalli, a un rally automobilistico, ecc. Ama sempre lo sport, e soprattutto quello che si pratica all’aria aperta.  In ogni caso, l’amore passa sempre per la gola, come dicevano i vecchi saggi. Invitate pertanto il vostro “centauro” a una  cenetta casalinga, senza troppe pretese. Si fa per dire, naturalmente, perché di pretese il Sagittario ne ha tante.  Dietro una parvenza così casual, nasconde un temperamento estremamente convenzionale e un gusto molto raffinato.  Fatevi prestare da “zia Carolina” l’argenteria delle grandi occasioni e quella bellissima tovaglia di fiandra usata per la vostra prima comunione.  Inutile dire che le stoviglie devono essere all’altezza della situazione, per cui niente bicchieri dozzinali o cose del genere.  Tenete presente che il vostro amore appartiene al segno più esotico dello Zodiaco, ma che essendo dominato dal goloso Giove  possiede anche un appetito robusto. Un’ottima soluzione è quella di preparare una fantasiosa cena orientale a base di cuore di palma,  pollo alle mandorle, quaglie alla menta e altre delizie del genere (potete sempre rivolgervi al ristorante cinese sotto casa)  Usate il massimo scrupolo nel curare il giusto abbinamento delle bevande, pena il fallimento totale.  Per quanto riguarda l’abbigliamento, dovete avere un’aria raffinata ma cameratesca, non da grande seduttrice!  Per una scenografia perfetta, non fate mancare un romantico e intrigante sottofondo musicale.  Anche se la passione vi divora, non accelerate in nessun caso i tempi e mantenete costantemente quella certa aria di “non chalance”. La fretta potrebbe rovinare la vostra opera di seduzione.

Come sedurre la donna Sagittario.

La donna Sagittario è una simpatica, capricciosa, volubile amazzone.  Se siete noiosi, pigri o peggio che mai casalinghi è meglio che la dimentichiate subito o sarà peggio per voi.  Lei vuole divertirsi in continuazione e non le manca mai l’energia per uscire a “zingarare” tutta la notte, anche quando ha lavorato 10 ore  in ufficio e al mattino è costretta ad alzarsi alle sette.  E’ sincera e cordiale, ma diventa sarcastica e scostante se non riceve almeno una lettera d’amore al giorno.  Riempitela di regali d’ogni genere, dal semplice porta-documenti alla collana d’ambra (che arriva da esotiche terre lontane).  Regolatevi voi, essenziale è rispettare sempre la forma, che deve essere come lei: divertente e originale.  Adora le scorribande in aperta campagna, al mare, in montagna, in tutti quei luoghi dove possa dare libero sfogo al proprio bisogno  di movimento. Comunque l’amore per i viaggi non si limita al campo geografico: possiede una testa di prim’ordine e una cultura vastissima.  E’ la donna con cui si può parlare d’arte, di musica, di letteratura senza annoiarsi mai, ma esige un interlocutore all’altezza.  Corteggiatela assiduamente, invitandola ad ascoltare qualche concerto rock, ad assistere alla proiezione di un film d’avanguardia, alla mostra canina o, meglio ancora, a un comizio politico.  Dopo una sontuosa cena a base di aragosta, granseola o altre simili prelibatezze consumate in un ristorante alla moda, vi sarà più facile  stringere i tempi con lei, ma attenzione a mantenere sempre un comportamento “compagnone” e corretto: una mossa troppo “chiara” e tutto va a farsi benedire.Riempite bene il bar di casa, e non dimenticate champagne e succhi di frutta. Create un’atmosfera esotica e intrigante, che richiami le dolci e calde notti d’oriente. Carezzatele paternamente i capelli, adulatela e vezzeggiatela, come se fosse un morbido gattino.Presto vi troverete ad amare una splendida pantera!.

Capricorno

Segno di terra, governato da Saturno e Urano, indica l’autorealizzazione, il distacco dalla casa natale per raggiungere l’indipendenza e la capacità o meno di raggiungere il successo personale. Anatomicamente governa la colonna vertebrale e le ossa in generale; il nativo può essere soggetto ad artrite, reumatismi e disturbi alle articolazioni, sopratutto alle ginocchia. Secondariamente può soffrire di affezioni alla pelle, alla bile o ai reni.

Giorno della settimana: sabato.

Pietre portafortuna: zaffiro, onice, opale, ambra.

Colori: nero, marrone, giallo scuro.

Fiori: gardenia, margherita, violetta.

Metalli: piombo.

Essenze ideali: vetiver, narciso, lillà.

Simbolo: Caprone stilizzato con coda attorcigliata di pesce.

Mitologia.

E’ legato alla leggenda di Crono e Urano e alla capra Amaltea, nutrice di Zeus, padre degli dei. Urano (il cielo) è sposato con Gea (la terra), che gli partorisce una nutrita genia. Ma lo spietato dio odia i figli e, temendo che qualcuno di loro possa detronizzarlo, li costringe a vivere in un’oscura caverna. L’ultimogenito Crono (più noto con il nome di Saturno), aiutato dalla madre Gea, riesce a vendicare i fratelli ed evira il padre, usurpandone il regno. Purtroppo però non è molto meglio di lui: infatti, preso dallo stesso timore, egli divora tutti i propri figli. Solo Zeus (Giove) riesce a salvarsi e vive in un’isola dove è nutrito e accudito dalla buona Amaltea. Diventato adulto, egli vuole riportare l’ordine nel mondo e punisce il padre Crono, relegandolo a vivere per sempre sull’isola dei Beati, dove possa meditare sugli errori commessi. Purtroppo per riuscire in questa impresa deve sacrificare l’amata capra, il cui vello gli garantisce l’invulnerabilità. Molti sono i significati reconditi di questo mito, che inquadrano la personalità del Capricorno: castrazione degli istinti più vili (Urano); il tempo (Crono) che stronca i sogni ma risana le ferite; la giustizia (Zeus) che riporta l’ordine; lo spirito di sacrificio (Amaltea) necessario per elevarsi; l’espiazione (Crono) necessaria per purgarsi degli errori. Questi elementi si ritrovano tutti nella natura “capricorniana”; l’animale stesso preso a emblema del segno parla chiaro: infatti il caprone è noto per la resistenza fisica che gli consente di vivere in ambienti naturali ostili e per la capacità di scalare alte cime.

Carattere.

Il nativo possiede eccezionali doti di forza, sia fisica che morale, metodicità e precisione. Qualità che mette al servizio del proprio desiderio di scalare le più alte vette del vivere sociale. Fin da piccolo ha le idee molto chiare in merito a ciò che desidera e ben difficilmente è possibile distoglierlo dalla sua strada. Saturno, pianeta governatore del segno, gli regala immense doti di ferrea logica e fredda analisi, mentre Urano, il suo secondo pianeta, gli conferisce grande capacità di cogliere al volo le occasioni e di volgere opportunisticamente gli avvenimenti in suo favore. Il nativo programma scrupolosamente la propria ascesa tappa dopo tappa, affrontando gli ostacoli con spirito di sacrificio e senza tentennamenti. Difficilmente chiede aiuto ad altri; da solo, lentamente ma inesorabilmente, raggiunge la posizione cui aspira. Ha un carattere chiuso e introverso, difficilmente portato a esternare i suoi progetti e le sue idee. Diffidente per natura vede nemici un po’ dappertutto e vive costantemente “corazzato” contro eventuali tranelli. Spesso si muove con tale prudenza, che questa stessa diventa il maggior ostacolo verso la realizzazione personale, cui tende sempre disperatamente. Probabilmente questa eterna corsa verso la sicurezza e il successo serve a compensare un’atavica sete di affetto mai colmata: dietro una scorza tanto dura, molto spesso si nasconde uno spirito trepido e suscettibile, costantemente preoccupato di commettere chissà quali gravi errori. Estremamente vulnerabile emotivamente, il nativo è dominato da un costante senso di inferiorità, che si traduce nel perenne bisogno di essere considerato e benvoluto da quanti avvicina. La timidezza, caratteristica fondamentale del Capricorno, è una maschera indossata a difesa del proprio disperato bisogno d’amore e dall’incertezza di meritarlo: pretende tanto da se stesso, che non riesce mai a sentirsi veramente a posto. Questa paura di fondo lo fa apparire freddo e distaccato nei confronti degli altri, con cui difficilmente lega al primo incontro. Se poi avverte ostilità si trincera dietro un assoluto mutismo, assumendo la classica aria da “puzza sotto il naso”, che lo fa erroneamente bollare da insopportabile snob. Al contrario, quando si sente accettato, acquista sicurezza di sé e si concede amabilmente, rivelando un animo delicato ed estremamente attento alle necessità del prossimo. In ambito lavorativo è sempre molto apprezzato: sa lavorare sodo ed ha un profondissimo senso di responsabilità. Più arduo è il compito e più lui si sente stimolato. Solitamente predilige professioni legate al campo scientifico o di ricerca (ingegneria, meccanica, fisica). Il suo forte senso di giustizia può spingerlo anche verso attività legali o politiche, dove arriva ad assumere ruoli di primo piano. Ha una gestione oculatissima dei propri beni, che può rasentare la taccagneria più pura. In amore è estremamente prudente: non è certo il tipo da cotta facile! Quando si innamora, però, si può stare certi che è per sempre. E’ un amante appassionato dai forti bisogni sessuali, ma in un rapporto cerca sopratutto la perfetta intesa mentale e non accetta né il compromesso né, peggio, la menzogna. Ha un gusto innato per la raffinatezza, ma detesta letteralmente tutto ciò che ha l’aria di non essere assolutamente necessario, caratteristiche che mette in piena luce quando deve arredare la propria abitazione. Solitamente è molto ordinato e amante delle belle cose, adora i mobili robusti e un po’ vecchi e tende a preferire le tinte scure. Nell’abbigliamento si dimostra raffinato ed elegante. Predilige abiti dal taglio classico e lineare, ama le grandi firme, difficilmente si abbandona alle stravaganze e sregolatezze della moda. Neo principale: può peccare per mancanza di fantasia nella scelta di colori e forme.

Come sedurre l’uomo Capricorno.

Far capitolare la resistenza di un affascinante e misterioso Capricorno equivale a una maratona: se non possedete il fiato sufficiente, rischiate di rompere prima dell’arrivo. All’inizio ci vuole poco per attirare l’attenzione di questo nativo: basta sorridergli dolcemente. Lui ha tanto bisogno d’affetto e si scioglie quando incontra interessamento negli occhi degli altri. Ma proprio quando siete sicure di averlo in mano, vi accorgete che lui guizza lontano: altrimenti come potrebbe soffrire? Il Capricorno manca di romanticismo e delicatezza, ma abbonda di serietà e sicurezza; la sua conquista richiede un accerchiamento cauto ma deciso. Telefonategli spesso e cercate di essere sempre amorosamente presenti quando affronta qualche ambiziosa scalata. Inviategli teneri bigliettini accompagnati da regali tipo: un libro, un maglione fatto dalle vostre manine, una torta fatta in casa. Alla prima occasione invitatelo tranquillamente a cena da voi. Non è molto importante cosa, ma come cucinate. Generalmente il Capricorno fa buon onore ala tavola, ma ha delle piccole manie: il tempo di cottura dei cibi, il condimento e la presentazione degli stessi. Attenzione a non eccedere con sale, pepe o intingoli piccanti. La tavola deve essere apparecchiata in modo assolutamente impeccabile. Le posate (possibilmente d’argento), oltre che al posto giusto, devono essere perfettamente allineate e i bicchieri di cristallo devono brillare come diamanti. Come centro tavola usate un vassoio colmo di frutta di stagione (ovviamente lavata meticolosamente) e metteteci accanto un candelabro. Indossate qualcosa di chic che vi dia l’aria della gran dama che riceve nel suo palazzo, ma contemporaneamente lasciate maliziosamente intravedere spalle e gambe: sono zone particolarmente interessanti per il Capricorno. Conversando, non trascurate di chiedere notizie della sua famiglia (cui è sempre legato da profondo affetto) e cercate di essere divertente e spigliata. Con lui potete parlare di libri, spettacoli, musica, politica, ma attenzione a non toccare argomenti in cui vi sentite poco pronte: ha un fiuto infallibile per smascherare impietosamente “pseudo saccenti”. La conquista di quest’uomo è davvero piena di insidie, ma vale la pena rischiare: è un solido bastone in grado di sorreggervi tutta la vita, basta essergli fedelmente ed eternamente grate…

Come sedurre la donna Capricorno.

Vi attrae irresistibilmente il fascino misterioso di una donna nata nel segno del Capricorno? Vi faccio i complimenti, vuol dire che siete dotati di un “fiuto eccezionale” e se decidete di conquistarla dimostrate un vero cuor di leone! Lei è, la raffigurazione vivente della Sfinge di Giza, piena di fascino, ma così enigmatica che nessuno riesce mai a cogliere il mistero che nasconde nel proprio essere. Niente manca a questa gran donna, tranne il coraggio di osare le “peccaminose gioie” dell’amore. Anche se finge l’assoluta indifferenza, sappiate che vi ha già catalogato e, se corrispondete a qualche suo misterioso ideale, la partita è vinta. Corteggiatela inviandole in ufficio fasci di rose rosse. Forse vi dirà che la cosa la disturba, ma non è vero! Prova un godimento eccelso nel vedere l’aria di gelosia delle colleghe. Copritela di regali costosi ed esclusivi, invitatela in ristoranti raffinati e non troppo moderni, portatela ad ascoltare musica in un elegante piano bar e ricordate di farle dedicare dal pianista almeno metà del repertorio. E’ una donna colta ed intelligente e gradisce molto parlare di argomenti seri, ma adora subito chi riesce a farla ridere di cuore. Parlatele del vostro lavoro, chiedetele consiglio su un argomento che vi preoccupa, ma divertitela con battute simpatiche. Invitarla “chez vous” non è difficile, lei non ha certo paura di essere costretta a respingere amorose avances: sa perfettamente che, se non parte da lei l’iniziativa, basta un suo sguardo di ghiaccio per scoraggiare anche il più intrepido eroe. Stupitela offrendole piatti raffinati e un po’ estrosi, presentati in modo impeccabile, ma anche “diverso”. Cenate a lume di romantiche candele; la colonna musicale deve essere scelta molto attentamente: miscelate musica jazz e canzoni d’amore strappa lacrime! Solo con un comportamento depistante potete essere certi di farle abbassare la guardia: ditele che l’amate e poi non guardatela in faccia, parlatele della vostra salute e abbracciatela. Vuole essere compresa, amata, aiutata, ma mai posseduta. E’ una compagna “dura” ed esigente, che vuole costantemente “comandare”, ma è anche un’amica fidatissima, una partner appassionata e un “fedelissimo faro” che vi illumina nella nebbia della vita.

Acquario

Segno d’aria, governato da Saturno e Urano. Indica la capacità o meno di trovare l’equilibrio personale, il modo e la possibilità di allacciare amicizie e relazioni sociali. Anatomicamente governa la circolazione venosa. Il nativo può soffrire di disturbi circolatori, crampi, vene varicose; i punti più delicati sono caviglie e polpacci. Solitamente ha un equilibrio nervoso piuttosto delicato, che lo può portare a accusare problemi neurovegetativi ed eventualmente cardiovascolari.

Giorno della settimana: sabato.

Pietre portafortuna: ametista, ambra, zircone.

Colori: azzurro, nero, verde acqua.

Fiori: orchidea, ortensia, azalea.

Metalli: piombo.

Essenze ideali: mughetto, garofano.

Simbolo: Simbolo egizio dell’acqua ripetuto due volte (Nilo superiore – Nilo inferiore).

Mitologia.

La credenza popolare ha sempre attribuito all’acqua il significato di “purificazione”. Tutte le antiche mitologie parlano di un “provvidenziale” quanto terribile diluvio che si scatena sui peccatori. Nella mitologia greca troviamo la leggenda di Deucalione. Il potente Giove, stanco dell’iniquità degli uomini, decide di distruggere la razza umana, scatenando un diluvio distruttore. Prometeo, saggio re di Tessaglia, consiglia il figlio Deucalione di costruirsi una barca e di fuggire con la moglie Pirra. I due riescono così a salvarsi e approdano sul monte Parnaso. Qui compiono sacrifici propiziatori, per invocare il perdono di Giove. Questi, ormai placato, consiglia loro di velarsi il capo e di lanciare delle pietre (ossa della madre terra) dietro le proprie spalle. Da questi sassi nascono le nuove stirpi di uomini. In tal modo, l’individualità di Deucalione, che ha saputo accettare il sacrificio e chiedere perdono, si dissolve nella nuova comunità umana. L’Acquario è proprio il simbolo di questo riscatto dei bisogni personali in favore delle “necessità universali”. La figura che lo rappresenta è quella di un uomo che versa sulla terra l’acqua di un’anfora, simbolo sintesi della peculiarità dell’Acquario: la fratellanza umana.

Carattere.

La presenza simultanea del lento e rigoroso Saturno e del dinamico e dirompente Urano, dona al nativo una natura versatile, intelligente e, ancora più importante, scevra da pregiudizi. Il suo desiderio più pressante è quello di affermare se stesso e la sua ideologia. Costantemente animato da idee rivoluzionarie, egli vuole raggiungere i suoi alti ideali, seguendo strade personalissime e innovative. Capacissimo di assimilare i concetti più seri e di vagliarli con lucida critica, non accetta alcun tipo di costrizione e rimane sempre un libero pensatore anticonvenzionale. Non agisce mai d’impulso, ma, dopo aver vagliato freddamente tutte le facce della medaglia, si mette in cammino, seguendo esclusivamente i suoi intimi dettami. Questo atteggiamento mentale, improntato a individualismo e originalità, spesso crea negli altri incomprensione e distacco: esattamente il contrario di quello che l’Acquario realmente desidera! Infatti, pur dichiarandosi a chiara voce la persona più indipendente e rispettosa degli spazi altrui, ha in realtà un estremo bisogno dell’appoggio dell’ambiente sociale. Non lasciatevi trarre in inganno dall’aria di completa indifferenza che assume quando gli si fanno notare i suoi errori: è tutta scena. Fa finta di non curarsene affatto, ma si procura come minimo una gastrite, elucubrando sul movente che spinge gli altri a non riconoscerlo come un infallibile semidio! Il suo protagonismo non è di molto inferiore a quello del segno del Leone (opposto all’Acquario nello Zodiaco), ma è più sofferto, in quanto teme il giudizio proprio di quell’ambiente sociale che snobba con il suo anticonformismo. Ha la notevole dote di saper mettere a frutto ogni esperienza e l’abilità non comune di saper trarre vantaggio anche dalle sconfitte. Sa unire intuizioni geniali e realistica visione delle cose, e spesso manifesta idee che precorrono i tempi; molti di coloro che gli danno del visionario devono più tardi pentirsi di non aver accettato la validità delle sue idee. Ha ottime possibilità di eccellere in attività tecniche, grazie alla straordinaria inventiva e all’abilità di manovrare anche i più sofisticati macchinari. In ogni Acquario dorme un inventore, magari pasticcione e dilettante, ma certamente geniale e simpatico. Professionalmente, tende a raggiungere posti di rilievo grazie alle sue doti intellettuali e all’innato “savoir faire”, chiave dorata che può spalancargli le porte del successo. L’Acquario è nato per la diplomazia e per le pubbliche relazioni e sovente abbraccia quelle carriere che gli permettono di risplendere per la grande capacità di mettere armonioso ordine là dove altri segni creerebbero il caos con la loro impulsività. Brilla inoltre in attività che richiedono fantasia, intuizione e capacità di concentrazione, mentre tende a rifiutare lavori monotoni e di routine. Critico sia nei propri che negli altrui confronti, sa affrontare qualsiasi sacrificio pur di dimostrare la sua bravura e di non sentirsi anonimo. Grande estimatore di “cervelli”, ama le conversazioni intelligenti e difficilmente si fa trovare impreparato su qualsiasi argomento: il suo amor proprio ne soffrirebbe troppo! E il dolore non è certo sopportato con stoicismo da questo segno costantemente in allarme al primo comparire di qualche lieve disturbo: bastano 2 linee di febbre per fargli chiamare medico e prete! Ha un profondissimo senso dell’amicizia e ama circondarsi delle persone più diverse per razza, fede e cultura. Estremamente generoso, è il tipo capace di offrire la vacanza all’amico squattrinato. Certamente non è solo puro altruismo, anche la paura della solitudine fa la sua parte! Comunque poco conta e l’amico è strafelice di seguirlo: la compagnia dell’Acquario è sempre vitalizzante e divertente. In ogni caso non c’è rosa senza spina: nonostante appaia così ansioso di aiutare tutti, difficilmente instaura rapporti profondi: è troppo timoroso di venir ferito per vivere senza la corazza protettrice del suo riserbo. Non è molto difficile far innamorare un Acquario, il difficile è trattenerlo. E’ indispensabile ricordare che per lui l’amore viaggia solo accompagnato dall’amicizia. I rapporti devono essere fondati sul rispetto dei reciproci spazi vitali, della massima larghezza di vedute e della tolleranza. Spinto da una vivissima curiosità ama “sfarfalleggiare” in continuazione, ma quando trova l’anima gemella diventa fedelissimo. L’Acquario è uno spendaccione che ama il lusso, le novità, tutto ciò che è ultramoderno e alla moda. Il denaro costituisce un mezzo e mai un fine per lui e se al 10 del mese lo stipendio si è già volatilizzato, pazienza!… Le tensioni forti non fanno per lui, per cui se gli volete bene cercate di attutirgli sempre i colpi improvvisi, fausti o infausti della sorte. Allora vi ricambierà con tenerezza e affetto imperituro. E’ indubbiamente un compagno delicato, ma conosce tutti i modi per colorare l’esistenza di tinte sempre nuove e vivaci.

Come sedurre l’uomo Acquario.

Prima di decidere se è “l’uomo vostro”, è meglio che conosciate la sua principale caratteristica: è immutabile! E’ vero che difficilmente si possono cambiare gli altri, ma l’Acquario batte ogni record. Ha un viscerale attaccamento alle sue idee e abitudini: all’inizio lo affascinate con brillanti conversazioni e graziose mossettine, e dalle risposte gratificanti che ricevete potete illudervi di averlo preso al lazzo! Errore: lui è gradevole e gentile, ma fugge a gambe levate se sente odore di confetti. La strada del suo cuore passa solo dall’amicizia, per cui regolatevi. Conquistarlo è facile, trattenerlo è impegnativo e richiede astuzia, infinita pazienza e tanto amore. Dichiarate a voce alta che voi odiate i vincoli matrimoniali, e giurate di detestare i rapporti soffocanti! (ricordatevi di intrecciare le dita mentre mentite!). Trascinatelo a qualche festa “in” e presentatelo agli amici più originali che avete. Strabiliatelo regalandogli l’ultimo gioco di società, un accendisigari avveniristico o un libro che parli di guerre interplanetarie. Vietate assolutamente le gitarelle domenicali o le banali sale da ballo del sabato sera. Finalmente partite decise all’attacco e invitatelo a cena da voi: non temete, è molto sensibile verso chi dimostra sicurezza e ama sentirsi richiesto. Cercate cibi orientali e sbizzarritevi in un’orgia di soia, palmito, granseola, germi di grano, ecc… insomma tutto ciò che vi pare abbastanza insolito. Il vostro beneamato solitamente è inappetente e il suo appetito si risveglia solo davanti a qualcosa di particolarmente originale. Cercate nell’armadio l’abito più monacale che avete e impreziositelo con vivaci e bizzarri accessori, dando la preferenza alle tinte blu, verdi smeraldo, rosa, violaceo. Abbondate indossando orecchini, collane, cinture coloratissime e vistose: il vostro Acquario non mancherà di notarli, e si sentirà gratificato del fatto che le vestite per lui. Il nativo del segno è maggiormente attratto da una conversazione intelligente che da una scollatura mozzafiato. Buon esteta, ha un debole per le caviglie femminili e inevitabilmente il suo occhio clinico cade su questo particolare. Se avete la fortuna di possedere caviglie da “puledra di razza”, adornate la sinistra con una sottile catenina o un’insolita collanina di pietruzze colorate: è il “tocco di classe” che non mancherà di sortire intricanti effetti. Riservate molta attenzione alla scelta della colonna sonora della serata: grande amante della musica classica, apprezza molto cenare a lume di candela e con romantico sottofondo di violini e pianoforte. Aprite il vostro cuore e raccontategli tranquillamente tutti i vostri problemi e i vostri drammi: l’Acquario non è un rigido moralista e adora assumere l’aria rassicurante del “consigliere – fratello – confessore”. Conquistato il suo cervello, è felice di regalarvi anche il suo cuore e, perché no?, anche le tanto sognate fedi nuziali. “Adottate” i suoi amici e rispettate fedelmente il suo bisogno di libertà: è il modo migliore per avere accanto tutta la vita un compagno simpatico e assolutamente affidabile!

Come sedurre la donna Acquario.

Se è ua donna Acquario che fa accelerare il vostro battito cardiaco, siate pronti a mettere un paio di veloci pattini per rincorrerla! Attenzione, lei è la quintessenza della pigrizia, ma possiede un cervello in grado di battere tutti i record di velocità. Statele alla larga se siete noiosi, poco attenti ai fermenti culturali, o, peggio che mai, insensibili verso i mali che affliggono il nostro triste mondo! Lei è un’idealista convinta, sinceramente interessata ai bisogni del prossimo, soprattutto di quello più lontano. E’ più facile che si commuova per la fame nel mondo che per una serenata “strappa – core”. Non scoraggiatevi di fronte alla sua aria assente: è solo il suo modo di farvi capire che sta criticamente valutando le vostre chance! Vuole un compagno brillante e colto, con cui parlare di tutto e girare per antichi monasteri o paesaggi lunari. Invitatela a visitare l’ultima mostra di un pittore futurista, accompagnatela ad ascoltare Mozart (illustre Acquario). Ama molto i fiori e preferisce in assoluto le orchidee bianche (forse perché sono rare e costose come lei). Preparatevi a uscire con altre quattro donne quando la invitate al ristorante: è capacissima di arrivarci con la sua “fidata corte” di amiche, e guai a lamentarsi! Cercate di essere presenti quando attraversa i suoi momenti neri: allora diventa morbida come una micina ed è felice di abbandonarsi a un’amorosa e sincera spalla. Regalatele un costoso e ultrasofisticato profumo, una scatola di fine porcellana, un anello con brillante o una pelliccia di visone. E’ lo stesso, tanto non vi ringrazierà mai troppo vivamente. Certamente una donna così scostante può far saltare anche il sistema nervoso più equilibrato, ma proprio quando state per abbandonare a testa bassa l’arena, ecco che lei vi cerca! Attenzione a tenere a freno la vostra impulsività: lei parte sempre adagio e scappa se qualcuno vuole forzarle la mano. Non è una calda passionale, ma una deliziosa compagna di amorosi giochi. La donna Acquario tende a mettere su un piedistallo il suo amato e lo ammanta di doti che non ha. In ogni caso vi fa sentire degli “dei”, almeno fintanto che la interessate: non lo fa per voi ma per se stessa. Se poi riconosce che non siete all’altezza vi lascia senza pensarci. Se non avete proprio una grande cultura lei vi perdona, purché le consentiate di “insegnarvi” tutto. Rispettate i suoi tempi e i suoi metodi, senza cercare di costringerla a vivere una vita troppo tranquilla e casalinga: lei è nata per le platee e per la libertà, almeno di pensiero. Meglio lasciarla fare ed averla felice ed appagata al vostro fianco! E’ una compagna straordinaria, disponibile, costantemente desiderosa di aiutarvi e pronta a incoraggiarvi per raggiungere vette ideali. In lei trovate soprattutto l’amica fidatissima che, sentendosi libera di andare, resta per sempre.

Pesci

Segno d’acqua, governato da Nettuno e Giove. Indica tutto ciò che è misterioso e i luoghi chiusi ed occulti.  Anatomicamente governa i piedi e il sistema ghiandolare. Il nativo può soffrire di reumatismi. E’ anche il segno più predisposto a affezioni morbose di difficile diagnosi e ad intossicazioni. Deve prestare la massima attenzione a non abusare di alcool e fumo e, peggio ancora, a non lasciarsi trascinare nel pericoloso mondo dei “paradisi artificiali”.

Giorno della settimana: giovedì.

Pietre portafortuna: ametista, corallo rosa, turchese, acquamarina.

Colori: grigio perla, porpora e verde.

Fiori: iris, verbena, lylium e camelia.

Metalli: stagno.

Essenze ideali: incenso, violaciocca.

Simbolo: Stilizzazione di due pesci legati fra loro, ma che nuotano in direzioni opposte.

Mitologia.

Tra le varie leggende che descivono la psicologia del nativo, due in particolar modo, pur essendo in completa antitesi tra loro, indicano perfettamente la peculiarità del segno: la sua duplicità.  La prima è la leggenda di Derceto, da cui traspare il temperamento “nevrotico” del Pesci, che, posto davanti alla responsabilità di un suo gesto, preferisce regredire, piuttosto che affrontare il giudizio.  Derceto è una giovane e bella donna che un giorno si accorge di essere gravida. Disperata e spaventata di ciò che gli altri potranno pensare, si butta in mare. Poseidone (Nettuno, governatore del segno), irritato per questo malsano gesto, trasforma Derceto in un animale metà donna e metà pesce. Da quest’essere condannato a vivere per l’eternità senza sentirsi “né carne né pesce” nasce la stirpe delle Sirene.  L’altro mito legato a questo segno è quello di Eros e Afrodite. I due dei si amano e vivono felici sulle rive dell’Eufrate. Un brutto giorno però il mostruoso e crudele Tifone tenta di sedurre la bella Afrodite. Per salvarsi la dea si butta in mare con l’amato Eros e con il figlioletto avuto da lui. Mentre, stremati, stanno annegando, ecco comparire due delfini che li aiutano, portandoli sulla schiena. Giove (secondo pianeta del segno), padre degli dei, per ringraziare questi generosi animali, li fa salire in cielo, creando la costellazione dei Pesci. In questo mito emerge un’altra caratteristica fondamentale del nativo: la capacità di immergersi nelle acque profonde del suo inconscio (il “mare”) per trovare la risposta alle sue angosce, unita alla fede nell’aiuto di un dio buono e onnipotente.

Carattere.

Il nativo ha un carattere complesso e pieno di contrasti. Vive costantemente “drammi”, il più delle volte immaginari, ma sempre molto sofferti. E’ in perenne lotta con se stesso, spinto da due nature contrastanti: la prima, donata da Nettuno, pianeta delle metamorfosi e delle inquietudini interiori, la seconda da Giove, apportatore di circostanze fortunate, bonomia e profonda religiosità. Il risultato di questa guerra senza vinti né vincitori è una natura misteriosa ed affascinante, che, con la sua dolcezza, sa attirare magneticamente gli aiuti e le protezioni di cui ha estremo bisogno.  Difficilmente un Pesci “sbaglia il colpo” al tiro a segno della vita: possiede un infallibile sesto senso che gli fa intuire la direzione migliore per raggiungere i suoi scopi. Deve però imparare a seguire esclusivamente la sua “vocina interiore”, senza sforzarsi di seguire la logica che… non è fatta per lui!  Essendo piuttosto ingenuo, a volte si trova ad affrontare una qualche “tragedia”, ma proprio quando tutto sembra perduto, ecco apparire il “santo protettore” che lo salva miracolosamente (ricordate i delfini di Eros e Afrodite?) Certo, la sua incrollabile fede nella fortuna, a volte lo porta a prendere qualche cantonata, e allora cade in depressioni nerissime, beve, fuma e medita il suicidio, lasciandosi andare alla più completa abulia.  Istintivamente portato ad evitare l’azione fine a se stessa, evita il più possibile di prendere decisioni. Non sono certo le idee che gli mancano, quanto la forza di portarle avanti.  E’ dotato di vere e proprie “doti medianiche”, che gli permettono di leggere l’animo altrui come un libro aperto; potrebbe essere infallibile, se non corresse perennemente il rischio di perdersi in mille sogni che non si potranno mai concretizzare.  Necessita di una ferrea autodisciplina, che lo costringa a stare con i piedi ben fermi a terra, al limite, deve trovare un partner che lo aiuti in quest’opera indispensabile.  Sul piano del lavoro, tende a brillare in tutte le attività in cui può mettere a frutto il suo fascino, la sua poderosa memoria e la capacità istintiva di imparare le lingue straniere. Gli sono molto congeniali professioni collegate con l’estero e con gli scritti, ma dà il meglio di sé in campo artistico, dove, grazie alla sua fantasia, può creare opere che sfidano i secoli!  Altri campi in cui eccelle sono la danza, il calcio (entrambi connessi ai piedi, governati dai Pesci), la cura della bellezza, e la medicina.  Come nella vita, anche nel lavoro ha bisogno di trovare un compagno giusto che lo sostenga e lo sproni, facendogli vincere timidezza e timore. E’ il socio migliore per chi è portato più verso l’azione che verso la riflessione.  Naturalmente portato a socializzare, per questo segno è molto facile far amicizia, ma, di solito, la sua cerchia intima è molto ristretta. Tende a stringere legami profondi e duraturi, ma devono essere basati sulla stima assoluta e sul massimo rispetto. Quasi mai si può essere certi di conoscere perfettamente questo animo sensibilissimo, ma altrettanto vulnerabile e imprevedibile e bisogna essere pronti a perdonarlo quando cambia umore mille volte al giorno.  L’amore è sempre un sentimento molto importante per questo segno, che adora lasciarsi andare a storie appassionate quanto travolgenti. Tenerezza e romanticismo non possono mancare in un rapporto con lui e per quanto riguarda la passionalità, lasciate fare alla sua furiosa gelosia e vedrete fuochi artificiali e sceneggiate a volontà!  Sa essere un partner molto attento alle necessità altrui e sempre premurosamente disponibile a concedere “stuzzicanti dolcezze” e “languidi momenti”. La sua imprevedibilità, però, lo spinge facilmente a precipitare l’amato dall’Olimpo agli inferi.E’ in assoluto il miglior cliente di farmacie ed erboristerie: nessuno più di lui si allarma al primo colpo di tosse, al primo dolorino alla schiena… e certamente nessuno meglio di lui sa trovare la cura adatta. Sicuramente, se imparasse ad “ascoltarsi meno”, vivrebbe molto più serenamente e farebbe… tirare il fiato a chi gli vuol bene.  Vivere accanto a un Pesci non è forse molto facile, bisogna possedere in egual misura pazienza e fermezza, ma certamente questo segno può colorare la vita di poesia e trasformarla in un “bellissimo sogno”… Il segreto perché non diventi un “allucinante incubo” sta nell’accarezzarlo una volta di più!

Come sedurre l’uomo Pesci.

La cosa principale da tener presente per… far cadere nella rete un uomo Pesci è la sua immensa “golosità”: non è mai sazio di tenerezze, dolcezze, fantasie e imprevedibilità. Con lui bisogna essere sempre delicatamente gentili: è talmente permaloso e complessato che basta una parolina dura per vederlo guizzar via!  Cercate di essergli sempre amorosamente vicino, telefonategli spesso, riempitelo di attenzioni come se fosse una tremula ragazzina ottocentesca, regalategli un libro di poesie o una conchiglia.  Non forzatelo mai ad affrontare ambienti nuovi o troppo eccentrici, lo spingono a disperdersi completamente. Lui ha bisogno di gettar l’ancora in un porto sicuro dove placare la paura della solitudine.  Difficilmente fa il primo passo, per cui avanzate decise. Ricordate che la sua insaziabile fame non si limita certo alla poetica sfera del sentimento, pertanto sarà felicissimo di accettare un invito a cena. Acquistare candele e incenso per creare un’atmosfera languida e sensuale, fatevi prestare un buon numero di cuscini e puff e curate la colonna sonora dando la preferenza a qualche delizioso slow stile Glenn Miller.  Per quanto riguarda il menu, sappiate che il vostro caro è solitamente un gran mangione, per cui datevi da fare per creare piatti robusti ma insoliti. La frutta deve essere abbondante e varia, ma non fate assolutamente mancare il dolce! Curate molto i particolari del vostro abbigliamento e indossate senza timore l’abito più “osé” che possedete. L’uomo Pesci ama la donna decisa e provocante, che sa prendere apertamente l’iniziativa, per cui via libera a seduzione e fascino. Questo sensibile e caldo sognatore vi ricambierà dolcezza e passionalità tali da farvi dimenticare per incanto tutta la fatica profusa a conquistarlo.

Come sedurre la donna Pesci.

All’inizio basta poco per attirare l’attenzione di questa sensibile “femmina”: è talmente “innamorata dell’amore” che non esita a vedere un principe azzurro in ogni uomo che incontra. Però possiede il famoso settimo senso (il sesto è troppo poco per lei!) per fiutare inganni e trappole. Inutile tentare di raggirare questa affascinante e misteriosa Sirena!  Certamente, una volta incontrata, è difficile dimenticarla, e soprattutto far a meno della continua adulazione con cui sa circondare il proprio amore. Lei può farvi sentire “il più bello del reame” anche se siete piuttosto bruttino… naturalmente ne ha bisogno per raggiungere l’immagine ideale che ha del suo uomo, che non fatica a costruirsi con la fantasia.  Ha bisogno di affetto e si rompe letteralmente in mille pezzi se viene non coccolata con attenzione e delicatezza. Inviatele fasci di fiori bianchi e profumatissimi accompagnati da poesie o rime dolcissime (potete sempre scopiazzare dai romanzi rosa, sono pieni di spunti). Indispensabile anche farle recapitare ogni giorno una confezione di dolci: cioccolatini, caramelle, bon-bon, pasticcini.  Quando deciderete di invitarla a cena, portatela in un ristorante romantico dove cucinino in modo raffinato, ma dove soprattutto si balli. La donna Pesci adora danzare e lo fa con tanta grazia che è un piacere guardarla.  Lodatela in continuazione e approvate incondizionatamente ogni sua “mise”, anche la più stravagante.  Quando la portate su da voi per un drink, curate di avere il bar rifornito e il ghiaccio pronto: è una discreta bevitrice e adora le bibite gelate.  Parlate molto: lei adora conversare e soprattutto possiede la rara dote di saper ascoltare. E’ abilissima ad adescare con languide occhiate piene di promesse che poi difficilmente soddisfa: per lei recitare la parte dell’ammaliatrice è più importante di tutto il resto. Il più delle volte, dopo aver acceso un ardente fuoco scappa spaventata davanti alle conseguenze ineluttabili della passione scatenata.  E’ vero che si innamora facilmente, ma altrettanto facilmente se ne dimentica. Se un uomo la delude (succede spesso), lei piange, si dispera, ma mai per lungo tempo.  Ha bisogno di un partner solido, che la ami teneramente, ma la tratti un po’ duramente (lei lo sa benissimo).  Certamente è logorante vivere accanto ad una donna tanto esigente, ma è una compagna meravigliosa e vi circonda di tante dolci cure da far dimenticare subito tutto. Tenetevi pronti in tasca profumati fazzoletti: lei si commuove facilmente e adora piangere. Le sue non sono lacrime, ma gocce di mare: coloratissime, ma molto salate da assaggiare: provate a tradirla, a ignorarla e ve ne accorgerete.