Ecco come mi mancherai.

🔮 Scarica la nostra App 🔮

Ogni giorno l'oroscopo personalizzato per il tuo segno zodiacale, tanti articoli e curiosità. Disponibile sia per Iphone che per Android.

© Roberto Nickson
© Roberto Nickson

Mi mancherai domani mattina. Svegliarsi da soli è difficile. Combattere ed evitarsi è un luogo confortevole. Anche quando schiviamo l’affetto dell’altra persona, fingendo di dormire quando si svegliano, è bello sapere che sono lì. Ora sono eccessivamente consapevole che non sei qui. Mi sveglio nel panico perché è mattina e non ho ancora tue notizie.

Mi mancherai a tua insaputa. In un mare di immagini che mostrano quanto sto meglio senza di te. Immagini che mostrano una versione glorificata di me stesso che in realtà non esiste. Non ti chiederò di te. Dirò alle persone che è bello stare da soli. È un sollievo, dirò. Cancellerò il tuo numero ma non mi gioverà perché posso ancora digitare i numeri più velocemente di quanto non mi vengano in mente.

Quindi ti scriverò un messaggio di tre paragrafi e prenderò in considerazione l’invio. Leggilo. Rileggilo. Cambialo. Dormici su. Cancellalo la mattina dopo. Cerco di dimenticare che so esattamente cosa fai e dove sei in determinate ore del giorno. Mi distrarrò abbastanza da smettere di ricordare i compleanni dei tuoi amici o la laurea di tua sorella. Non voglio essere un ricordo di tutte le tue conquiste.

Mi mancherai quando prenderò le decisioni, perchè tu mi indirizzavi sempre. Le sentirai in un modo o nell’altro, attraverso il groviglio di social media e amici comuni e saprai che ho seguito il tuo consiglio. Non ci saranno lacrime. Non ci saranno prove tangibili che te ne sei andato, a parte lo spazio vuoto dell’armadio. Ci sarà rabbia occasionale, perché è più facile essere pazzi che arrendersi ed essere solo arrabbiati.

Mi mancherai andandotene. Evitando intenzionalmente le feste a cui parteciperai. Volendo vederti abbastanza che mi prenderò molta cura per assicurarmi che non succederà. Sarà più facile e questo in qualche modo mi farà sentire peggio. Il tempo allevia il dolore, ma è anche un chiaro promemoria che ciò che abbiamo avuto finirà per essere un ricordo sbiadito. Odio il fatto che dovrei prendere conforto in questo fatto. Ma farò finta che mi consoli, sperando ad un certo punto che effettivamente lo farai.