Ecco come si comporta ogni segno zodiacale quando ha problemi di ansia.

Oroscopo del giorno

Scarica gratis la nostra app, ogni giorno novità sul tuo segno zodiacale, senza pubblicità invasiva.

© Maël BALLAND

Ecco come si comporta ogni segno zodiacale quando ha problemi di ansia.

Ariete: 21 marzo – 19 aprile
Diventi difficile.
L’Ariete è l’avvocato del diavolo dello zodiaco, e quando si sente ansioso, quello che vuole fare è rivelare la verità riguardo a qualcosa. L’Ariete poi viene cresciuto per essere “corretto” tutto il tempo quindi quando si trova a disagio probabilmente vorrà discutere su ogni argomento per dimostrare di essere nel “giusto”. Stranamente, il modo in cui la sua ansia si manifesta di più è quando si scontra (corna?) con chiunque, sopra qualsiasi cosa. L’Ariete affronta la sua ansia in modo molto aggressivo e a causa di ciò potrebbe anche interrompere i legami relazionali.

Toro: 20 aprile – 20 maggio
Diventi un perfezionista.
Una delle cose che calma un Toro sono le linee pulite, un’estetica coesiva di Instagram, e l’illusione che tutti coloro che guardano la sua vita pensino sia perfetta. Il più ansioso è un Toro, il più maniaco diventerà per cercare di creare l’immagine perfetta. Loro sono persone visive, quindi prosperano quando pensano che le cose almeno vadano “bene”.

Gemelli: 21 maggio – 20 giugno
Cerchi di nascondere la tua ansia, e poi reciti per far finta di stare bene.
I Gemelli sono in realtà più inclini all’ansia di molti altri segni, e questo è dovuto in gran parte alla duplice natura delle loro menti: possono vedere entrambi i lati di un soggetto, e in più, sono molto sensibili e quindi sono inclini a reagire eccessivamente. È facile per un Gemelli caricarsi di un sacco di piccoli problemi e confonderli per una crisi enorme che si sta verificando solo nella loro mente. Il primo istinto di un Gemelli sarà quello di nascondere i loro sentimenti e far finta che tutto vada bene. Tuttavia, nel corso del tempo, inizierà ad agire in modo passivo e aggressivo, deteriorandosi lentamente dall’interno. Osserva i commenti passivi e aggressivi e i meccanismi di gestione malsana che iniziano a diventare abituali.

Cancro: 21 giugno – 22 luglio
Hai l’impulso di fare piacere alle persone che ti circondano.
Il Cancro è più a suo agio quando si sente tranquillo e armonioso in famiglia, in un gruppo di amici o in un luogo di lavoro. Ha senso, quindi, che la sua ansia si manifesti come paura che qualcuno “lo lasci”, o che non sia gradito (o visto come di successo, attraente, ecc.) al grande pubblico. Questo lo porta a preoccuparsi incessantemente di ciò che pensano gli altri, e quindi adatta i suoi comportamenti per renderli il più gradevoli possibile a chiunque e a tutti. Meno un Cancro è autentico, e più sembrerà stressato anche solo per un commento fatto da qualcuno o per cosa possa pensare un parente, il più probabilmente sarà ansioso.

Leone: 23 luglio – 22 agosto
Diventi geloso.
Famoso per essere il segno più sicuro di sé e orgoglioso del gruppo, il Leone esprime la sua ansia nel modo meno probabile che tu possa mai immaginare: diventa insicuro e quindi geloso degli altri. Il Leone orienta così molta parte della sua vita intorno a se stesso, che soffre quando prova qualsiasi tipo di ansia o disagio, perché è inadeguato. (È vero che devi assumerti la responsabilità della tua vita e il ruolo che hai giocato nel crearlo, ma lo porta ad un estremo malsano.) Un Leone è instabile quando è geloso della nuova relazione del suo ex, o generalmente agisce in disaccordo con la sua personalità tipicamente fiduciosa.

Vergine: 23 agosto – 22 settembre
Cerchi di micro – gestirti.
La Vergine ama avere le sue cose tutte insieme. Loro vivono per essere membri produttivi, olistici ,a tutto tondo, per le loro famiglie e comunità, compiendo insieme cose incredibili e aiutando tutti quelli che possono lungo la strada. (Sì, essere una Vergine è estenuante.) La loro ansia tende ad adattarsi quando le cose non stanno scorrendo come dovrebbero essere, e scoprirai che le piccole cose iniziano davvero a farle esplodere. Le Vergini esprimono la loro ansia attraverso il desiderio di micro-gestione e nei tentativi di controllare il più possibile. Più sono maniacali, più sono ansiosi e il ciclo si ripete.

Bilancia: 23 settembre – 22 ottobre
Ti isoli.
La Bilancia è famosa per essere il segno più sociale dello zodiaco. È affascinante, amichevole e generalmente innamorato dell’amore. È una persona molto orientata alla società e potrebbero non rendersene conto, ma è spesso al suo meglio quando ha un contatto regolare con le persone che ama. Il più grande segno che una Bilancia ha l’ansia è che si isola, evita le altre persone e pensa di preferire essere sola. Anche la Bilancia più introversa ha ancora bisogno di un circolo ristretto. Se ne rendono conto poco, ma tenersi lontano dalle persone intensifica solo la loro ansia, non la migliora.

Scorpione: 23 ottobre – 21 novembre
Ti preoccupi delle paure irrazionali.
Lo Scorpione può essere drammatico, e quando qualcosa lo disturba davvero, spesso finisce per essere compulsivamente preoccupato per qualcosa che sembra un grosso problema, ma che il realtà non lo è. (Per esempio, il suo peso, o non avere abbastanza soldi.) Lo Scorpione esprime la sua ansia in un modo che sembra “sicuro”. Quindi, per esempio, se la sua vera paura è che non troverà mai un partner romantico, si ossessionerà per i suoi capelli, o altre persone di cui sono gelosi. Questo meccanismo di facciata lo sposta in realtà più lontano da ciò che realmente vuole, sfortunatamente.

Sagittario: 22 novembre – 21 dicembre
Cominci ad accontentarti.
Un Sagittario ha bisogno di molti stimoli per prosperare. Ha bisogno di leggere libri nuovi, esplorare nuove città, incontrare nuove persone e in generale di uno stato di crescita costante per sentirsi veramente soddisfatto. Tuttavia, quando lotta con l’ansia, spesso si seppellisce e inizia ad accontentarsi di qualcosa che non vuole veramente, o trova sempre qualcosa di sbagliato con assolutamente tutto e qualsiasi cosa intorno a se. Non è che non può accontentarsi, è che sta cercando di accettare meno di quanto vuole costruire per se stesso. C’è una differenza ed è importante.

Capricorno: 22 dicembre – 19 gennaio
Cominci ad ossessionarti sul cercare di aggiustare le altre persone.
L’ansia spesso irrita il Capricorno perché è priva di senso. Il Capricorno prospera con regole, struttura e comprensione, quindi quando ha emozioni che non hanno una causa chiara, il suo istinto è di proiettarli su altre persone. È molto comune vedere il Capricorno che sta lottando per essere sovra-investito in cose come aiutare il suo partner, istruire altre persone che non vogliono / hanno bisogno del suo aiuto o che estendono il braccio agli affari altrui. È tutto un meccanismo di facciata, però. Alla fine, dovrà affrontare i suoi problemi.

Acquario: 20 gennaio – 18 febbraio
Diventi troppo sensibile.
Un Acquario non risponde bene all’ansia. Ha una delle reazioni più sfavorevoli di tutti i segni, il che è interessante, dato che è tipicamente così orientato all’azione e intelligente. Tuttavia, è un pensatore stravagante, fuori dagli schemi, con una grande immaginazione, qualità che non vanno bene quando è coinvolta l’ansia. Finisce per reagire in modo esagerato agli stimoli benigni, diventa aggressivo nei confronti di altre persone che non hanno nulla a che fare con nulla e reagisce in modo esagerato fino a quando non si rende conto di essere ridicolo e poi continua come se nulla fosse accaduto.

Pesci: 19 febbraio – 20 marzo
Tu invece cresci rigogliosamente.
Quindi la cosa triste e pazza dei Pesci è che sono effettivamente al loro funzionamento ottimale quando sperimentano una sorta di leggero tumulto interiore. È questo disagio che li spinge verso la modalità iper-creativa, e finiscono per ottenere più di quanto avrebbero mai potuto immaginare. La loro ansia è il loro carburante, e sono forse il segno più attrezzato dell’intero gruppo – rispondono ad esso in modo più salutare. Non possiamo controllare se l’ansia si verifica o meno, ma possiamo controllare come reagire. I Pesci sono maestri nel trasformare la loro angoscia in qualcosa di buono.