La mia ansia mi ha convinto che tutti mi odiano.

Oroscopo del giorno

Scarica gratis la nostra app, ogni giorno novità sul tuo segno zodiacale, senza pubblicità invasiva.

© Fotios-photos

La mia ansia mi ha convinto che tutti mi odiano.

A causa della mia ansia, prendo ogni cosa sul personale. Se una mia amica ci mette un po’ troppo per rispondere ad un messaggio, comincio a formulare ipotesi. Forse non vuole parlare con me. La sto infastidendo mi sta ignorando apposta. Non le sto simpatica. Mi odia.
Ho il terrore di inviare il primo messaggio perché c’è il rischio del rifiuto. Sapere che qualcuno vede il mio messaggio e decide di non rispondermi, mi fa stare male. Mi fa sentire invisibile.
Anche se ricevo una risposta dopo cinque minuti, guarderò ancora troppo nei dettagli. Se il messaggio è corto allora mi sembra frammentario, e quindi mi preoccuperò di stare sprecando il suo tempo, che mi sta rispondendo solo per essere gentile. Comincerò ad impazzire pensando che non avrei mai dovuto inviarle il messaggio.

Non importa per quanto tempo sono stata amica di qualcuno. Ho bisogno di una costante rassicurazione di essere amata. Altrimenti, comincerò a pensare allo scenario peggiore. Penserò di avere fatto qualcosa di male, che non mi vuole più intorno, che l’amicizia è finita.
La mia ansia mi fa analizzare troppo ogni situazione. Non importa se qualcuno non possa uscire il fine settimana perché deve lavorare fino a tardi. Non crederò alle sue scuse. Mi convincerò del fatto che mi sta mentendo e che segretamente non vuole uscire con me.
La mia ansia mi fa sentire come se tutto il mondo fosse contro di me. Penso che se qualcosa di brutto potrebbe accadere, allora succederà. È difficile essere ottimisti quando mi sono trovata ad attraversare così tanti momenti difficili, quando mi sono messa in imbarazzo così tante volte.

Non so mai cosa dire quando mi trovo in situazioni sociali. O sono troppo tranquilla o troppo rumorosa. Non so come comportarmi come una persona “normale”. Non so come adattarmi alla massa.
Dal momento che è così difficile per me tenere una conversazione con i familiari che conosco da anni, figuriamoci con gli estranei che ho di fronte al supermercato, penso che tutti mi odino. Penso che tutti ridono di me alle mie spalle.

Ecco perché ho così tanti problemi quando si tratta di appuntamenti. Non flirto mai con nessuno, perché presumo che le persone siano semplicemente gentili. Anche se è chiaro che sono interessati a me, non mi illuderò. Convincerò me stessa che non durerà molto. Che non appena vedranno la vera me, si renderanno conto che non valgo la pena di andare avanti e quindi correrò nella direzione opposta.
La mia ansia mi fa dubitare del mio valore, il che fa dubitare anche tutti quelli che mi circondano. Quando qualcuno mi fa un complimento, io non gli credo. Quando qualcuno mi dice di volermi bene, io non gli credo. Non riesco a capire come possa essere vero. Non riesco a capire perché vorrebbero avere qualcosa a che fare con una persona come me.
A causa della mia ansia, combatto per vedere quanta valgo. Ma vedo solo milioni di difetti.