L’amore a senso unico non è amore.

© Allef Vinicius
© Allef Vinicius

L’amore a senso unico non è amore. È una tortura. Stai aspettando qualcosa che potrebbe non accadere mai. Stai guardando qualcuno che non ti vede. Stai pensando a qualcuno giorno e notte mentre probabilmente tu non gli vieni mai in mente. Stai guardando il tuo telefono sperando che ti mandino un SMS o ti chiamino mentre chiamano qualcun altro.

L’amore a senso unico non è amore. È un campo di battaglia. Stai combattendo le tue emozioni. Stai combattendo i tuoi sentimenti. Stai combattendo la realtà. Stai combattendo tutto ciò che ti dicono gli altri. Stai combattendo la tua intuizione. Il tuo istinto. La tua logica. Il tuo cuore. È una battaglia che non puoi vincere. Una guerra che non puoi fermare. Stai perdendo continuamente. Ti stai arrendendo a qualcosa che alla fine ti distruggerà.

L’amore a senso unico non è amore. È il cuore spezzato. È una persona che dà e l’altra riceve. È una persona che spera sempre qualcosa di più mentre l’altra evita del tutto l’argomento. È una persona disposta a fare qualsiasi cosa per farlo funzionare e l’altra non ci sta nemmeno pensando. È una persona che piange e l’altra ride sempre.

L’amore a senso unico non è amore. È autodistruzione. Metti in discussione la tua autostima ogni notte. Ti chiedi costantemente perché non sei abbastanza, perché non vieni mai scelto, perché non sei mai il prescelto . Amplifichi ogni piccolo difetto. Ti guardi e non ti piace niente di te. Sei sdraiato sul letto a pensare a tutto ciò che hai detto e fatto perché deve essere stato qualcosa che hai detto, devi essere stato tu. Sembra che non sarai mai amato perché nessuno è stato in grado di amarti di nuovo. Nessuno che volevi veramente ti voleva. L’amore a senso unico è dolore.