Le anime più forti sono quelle che soffrono in silenzio.

🔮 Scarica la nostra App 🔮

Ogni giorno l'oroscopo personalizzato per il tuo segno zodiacale, tanti articoli e curiosità. Disponibile sia per Iphone che per Android.

© Craig Adderley
© Craig Adderley

Le anime più forti che tu abbia mai incontrato sono quelle che stanno più male, piangono di più e sentono di più. Le anime più forti sono quelle che non vanno in giro mostrando ciò che provano. Sono quelli che combattono così tante battaglie interiori, sono quelli che nascondono il loro dolore dietro un sorriso. Le anime più forti sono quelle che nascondono la loro sofferenza, dietro un “sto bene”. Le anime più forti cadono a pezzi, da sole e in privato.

Le anime più forti sono quelle che piangono silenziosamente a porte chiuse, singhiozzando il dolore e la sofferenza. Le anime più forti hanno inzuppato il loro cuscino di fiumi di lacrime, le loro lacrime hanno lasciato macchie sulle lenzuola e il loro letto è stato testimone delle storie più strazianti. Le quattro pareti della camera da letto sono diventate la casa del loro inferno personale. Le anime più forti si svegliano ogni mattina pronte ad affrontare qualsiasi ostacolo osi ostacolare la loro strada. Si attengono alle loro routine quotidiane perché è così che si sentono come se avessero un certo controllo sulle loro vite.

Le anime più forti vanno in giro, indossano una faccia coraggiosa e fanno finta che il dolore non li divori dentro. Le anime più forti nascondono il loro dolore. Le anime più forti non mostreranno il loro dolore perché temono di essere giudicate e di mostrare la loro vulnerabilità. Si nascondono nel loro guscio di acciaio per soffrire da soli, in silenzio e senza che nessuno se ne accorga. Le anime più forti non vogliono che gli altri sappiano che dietro quel guscio duro, dentro si stanno rompendo.

Le anime più forti sono guerrieri che combattono battaglie segrete. La loro armatura di metallo ha ammaccature ed è logora. Le battaglie silenziose li hanno lasciati sfregiati. Le anime più forti hanno lividi e molte ferite che non sono visibili all’occhio umano, ma ciò non significa che non facciano male o che non esistano. Le anime più forti non sanguinano fisicamente, ma sanguinano all’interno. Le anime più forti soffrono in silenzio. Le anime più forti credono di non avere lo spazio per avere un momento debole.

Le anime più forti si sentono molto caute nel parlare a qualcuno delle loro preoccupazioni, paure, problemi e dubbi. Le anime più forti tengono le loro emozioni imbottite e le tengono per sé perché è troppo difficile esprimere a parole tutto ciò che stanno provando. Per le anime più forti non è facile parlare ad alta voce delle cose che le stanno ferendo. Le anime più forti nascondono la loro sofferenza. Il mondo ha insegnato loro che mostrare i propri sentimenti ed emozioni significa che sei debole e patetico. Il mondo ha insegnato loro che devi essere duro, devi solo mostrare forza. Perché in questo mondo spietato vincono solo quelli forti. Il mondo ha insegnato loro che i più forti non si lamentano e si occupano di tutto.

Le anime più forti hanno imparato a resistere a tempeste anche quando non volevano altro che svanire e nascondersi nel buio fino a quando il dolore divenne sopportabile. Come quello forte, ti trovi nella convinzione di chi sei e nella capacità di camminare attraverso l’inferno. Sai che tornerai indietro di volta in volta quando la vita ti farà soffrire, indipendentemente dalle avversità che attraversano il tuo percorso. Come quello forte, è facile guardarsi intorno e vedere un gruppo di persone che sembrano stare bene, ma non è così.

Tutti stiamo lottando e soffrendo a modo nostro. Ricorda che nessuno è esente dal dolore. Come quello forte, è molto difficile condividere le nostre vulnerabilità e il nostro dolore. È un processo senza fretta e noioso, ma tutti meritiamo di smettere di soffrire in silenzio e di avere qualcuno che ci capisca. Molti di noi soffrono in silenzio fino a quando un giorno non ce la facciamo più e ci dividiamo in un milione di pezzi. I silenziosi scalpelli ci allontanano finché non ci trasformiamo in una persona diversa e ci perdiamo nel mondo muto che abbiamo creato. La sofferenza in silenzio porta al trauma.

Soffrire in silenzio porta a prendere le nostre frustrazioni in modi negativi. Soffrire in silenzio porta solo più dolore e sofferenza. Ma quando ci apriamo invece di nasconderci, le cose alla fine migliorano. Sì, siamo forti, ma siamo anche umani. Non devi soffrire in silenzio per il dolore che senti e per le cose che ti fanno male. Non devi soffrire in silenzio per le cose che non puoi controllare. Non devi soffrire in silenzio per il vuoto che senti ogni giorno. Non devi soffrire in silenzio per le cose che non puoi cambiare.

Tu, quello forte, ti è permesso sentire, ti è permesso ferire, ti è permesso piangere, ma non devi soffrire solo in silenzio. Sii gentile con te stesso. Ama te stesso. Sappi che anche le anime più forti hanno bisogno di qualcuno a volte. Non esitate a contattare qualcuno. Non lasciare che le parole non dette che tieni dentro ti mangino. Non vergognarti di condividere i tuoi pensieri più profondi e personali. Non lasciare che la sofferenza sia il conduttore della tua vita. Prendi la ruota, allontana ciò che ti fa male e continua a guidare in avanti. La sofferenza fa parte della vita, la sofferenza è inevitabile ma non la rende una destinazione permanente. Impara da essa. Cresci da essa. E lasciala andare.