Le ragazze più forti sono quelle ansiose.

Lei è forte. Combatte un combattimento costante con l’ansia che la pervade ogni giorno. Eppure, lei dice di essere debole, di non voler parlare, di non voler uscire dal letto. Sì, perchè le ragazze che soffrono di ansia si sentono così. Ci sono giorni in cui lei ascolta questa sua stessa voce interiore, e altri giorni, invece, che la ignora, e quindi trova la forza di uscire dalla sua stanza, socializzare e sorridere.

Sì, lei è forte, perché è presente lo stesso, anche quando si sente agitata. Continua a parlare, anche se la sua voce è fioca. Il suo respiro è sibilante, difficoltoso, eppure respira. Sarebbe stato fin troppo facile per lei annullare i suoi programmi con gli amici, saltare gli appuntamenti, assentarsi dal lavoro. Stare in mezzo alla gente per lei è difficile.

Tutto viene fatto in automatismo e meccanicamente: spegnere la sveglia, farsi la doccia, vestirsi etc. Durante il giorno qualunque piccola cosa può distrarla, come ad esempio un sms da qualcuno che non sentiva da tempo, una e-mail che non sa come rispondere, uno sguardo di un collega. Insomma, tutte cose leggere che per lei sono pesanti.

Lei soffre facendo continuamente autocritiche, pensando al passato. Eppure, lei non sa che agli altri la cercano. No, lei pensa di non essere ben voluta, che gli altri la giudichino. Allora, vuole dare sempre il meglio, anche oltre le sue capacità. Lei deve obbligarsi a pensare cose positive e a concentrarsi su ciò che è realmente importante.

Ma lei non permette che l’ansia controlli la sua vita. Non permetterà che i suoi pensieri negativi oscurino quelli positivi. Vuole essere una persona migliore.

A volte, però, l’ansia la rende debole. Si sente un pesce fuor d’acqua quando si trova in mezzo alla gente.

Lei si sente inferiore. Ma questo non è vero. Lei è una guerriera. Una dura.

Molte persone hanno i propri comfort, e raramente sono disposti ad avventurarsi altrove e lasciare le comodità. Lei non ha un luogo confortevole, e se ce l’avesse, ne sarebbe sempre fuori, in ogni maledetto giorno. Lei non è mai rilassata. Si preoccupa continuamente di cosa dire, cosa indossare, dove parcheggiare. Lei vive ai margini.

Per questo motivo, lei desidera imparare. Vuole crescere. Ogni ora, tutti i giorni.

Certo, può capitare che, ogni tanto, possa avere battute d’arresto, quando non parla per ore, quando rimane in pigiama tutto il giorno.

Ma altre volte, invece, trova il coraggio di parlare della sua interiorità, e si sorprende del suo stesso coraggio. Forse non lo sa, ma le ragazze che soffrono d’ansia sono le ragazze più forti del mondo, perché non hanno mai un minuto di pace. Perché sono sempre in lotta, e sono sempre vincenti.