Non ho paura di essere single, ho piuttosto paura di stare con un uomo al quale non importi nulla di me.

Sono molte le persone che scelgono di continuare a vivere relazioni tossiche perché hanno paura di restare sole e di essere criticate dagli altri.
Ma la verità è che essere single non è né spaventoso né qualcosa di cui dovresti vergognarti e certamente non significa che tu sia solo.

E lo so, lo so anch’io. Essere single era un pensiero terrificante per me. Ma dopo aver frequentato alcuni uomini che mi hanno fatto sentire a disagio con me stessa e svilita, ho capito che non è la solitudine a far paura, ma una relazione malsana.
So cosa vuol dire essere feriti e l’ultima cosa che voglio, è mettermi di nuovo in quel tipo di situazione.

Essere single mi ha aiutato a conoscermi meglio, mi ha fornito possibilità che non pensavo potessero esistere.
Mi ha dato nuove prospettive sulla vita, mi ha permesso di esplorare le profondità interiori della mia anima, di dedicarmi all’amor proprio e alla crescita personale.

Ma non voglio essere fraintesa. Non sto dicendo che l’amore è senza valore o che le relazioni sono solo una perdita di tempo, ma semplicemente che ora potrebbe non essere ancora il momento giusto per viverne una.
Quanto a me , posso dire con orgoglio che non ho paura di essere single, ho paura di stare con un uomo al quale non importi niente di me.

Ecco perché :
1- Non ho paura di stare da sola, ho paura di stare con qualcuno che non mi permetta di essere me stessa.
Non ho paura di godermi la mia compagnia. Ho paura di stare con un uomo che non accetti e non mi ami per quello che sono veramente. Un uomo che non mi sopporti con i miei difetti e che cerchi costantemente di modellarmi in qualcosa di cui ha bisogno.
Un uomo che critichi ogni mio passo.
Un uomo che mi faccia sentire inutile e inetta.
Un uomo che non mi lasci fare le cose che mi piacciono e che non rispetti i miei limiti e la mia libertà.
Un uomo che non mi permetta di essere quella donna semplice, goffa, divertente e sarcastica che sono.

2- Non ho paura di passare il tempo da sola, ho paura di passare il mio tempo in cattiva compagnia
Non ho paura di cenare nel mio ristorante preferito da sola, di andare al cinema da sola, andare a fare la spesa da sola, perché mi sento a mio agio nella mia pelle e mi diverto comunque.
Ma, ho paura di fare tutto questo con qualcuno che non apprezzi il tempo passato con me. Qualcuno lo veda come un altro obbligo che deve soddisfare. Qualcuno con cui non poter condividere nulla.

3- Non ho paura di dormire da sola, ho paura di svegliarmi accanto ad uno sconosciuto.
Non mi importa di andare a letto e svegliarmi da sola, almeno ora, ma temo di svegliarmi un giorno e non riconoscere la persona al mio fianco, quella che pensavo di conoscere così bene.
Ho paura di svegliarmi accanto ad un uomo che abbia smesso di amarmi, di prendersi cura di me.

4. Non ho paura di sbagliare, ho paura di stare con l’uomo sbagliato.
Gli errori fanno parte della vita e, spesso, sono le lezioni più preziose che la vita possa insegnarci. E non ho paura dei miei errori perché mi insegnano quali cose dovrei o non dovrei fare per sentirmi bene con me stessa. L’unico errore di cui ho paura è stare con l’uomo sbagliato.
Un uomo che debba implorare per avere attenzione e amore. Un uomo che mi inganni con parole dolci e promesse.

5- Non ho paura di fare l’amore, ho paura di fare l’amore senza sentirmi amata.
Non voglio stare con un uomo che si concentri più sul fisico che sull’emotività. Un uomo bravo a letto, ma che manchi di emozioni genuine, e al quale importi solo di soddisfare i suoi bisogni. Un uomo che mi veda più come un oggetto che come una persona che ha bisogni e desideri.
Non voglio dare il mio corpo ad un uomo che non meriti nulla di ciò che ho da offrire. Un uomo interessato solo a connettersi fisicamente con me, ma mai emotivamente e mentalmente.

6- Non ho paura delle conversazioni, ho paura di parlare con un uomo che non mi capisca.
Ho paura di stare con un uomo che sia presente solo fisicamente quando gli parlo, che non ascolti mai attentamente.
Un uomo che critichi e non rispetti le mie idee, opinioni e atteggiamenti, e che cerchi di convincermi che solo lui è in grado di sapere la differenza tra giusto e sbagliato.
Ho paura di stare con un uomo che non possa sostenere conversazioni significative e interessanti.

7- Non ho paura di piangere, ho paura di farmi male.
Le lacrime non mi rendono meno donna – non le temo. Ma, ho paura di stare con un uomo che non si preoccupi di ferire i miei sentimenti e di spezzarmi il cuore. Un uomo che abbia il coraggio di mentirmi e imbrogliarmi.
Un uomo che non si vergogni di fare false promesse e inventare scuse per mettere a posto le cose.
Ho paura di stare con un uomo che non si curi di come mi sento e di chi non mi tratti con la mia stessa quantità di amore, rispetto e compassione.

8- Non ho paura di essere single, ho paura di stare con un uomo al quale non importi niente di me.
Ho imparato a godermi la mia compagnia, ma ho paura di dedicarmi completamente ad uomo che non meriti nemmeno il più piccolo pezzo di me.
Un uomo che mi tratti solo come una sua opzione e mai una priorità. Che mi tratti con amore e gentilezza solo per ottenere qualcosa da me o per aumentare il suo ego.

Ho paura di stare con un uomo che non mi faccia sentire amata, protetta ed appagata emotivamente.