Non sacrificherò mai la mia dignità e la mia felicità per compiacere altri.

Non sacrificherò mai la mia dignità e la mia felicità per compiacere altri. Cosi fa una donna saggia.
Crede nell’uguaglianza, crede nelle persone che si completano a vicenda, non nelle persone che per sentirsi complete, assorbono energia e vitalità senza dare nulla in cambio.

Una donna saggia è completa anche quando è sola.
Quando vive una relazione, dà amore e rispetto, ma vuole essere amata e rispettata nella stessa proporzione.
E quando non è così, lei semplicemente dice di no.
Se ne va.

La donna saggia non segue nessuno e non crede che il suo posto sia dietro un grande uomo.
La donna saggia vuole invece qualcuno che le cammini accanto. Né davanti, né dietro, ma insieme, perché l’unità è forza.

La mia visione della saggezza si basa sempre sul rispetto, sull’equilibrio e sull’uguaglianza.
E l’amore non può basarsi che sulla reciprocità.
Ad ogni modo non ho mai creduto e non crederò mai che una donna sottomessa alle imposizioni di una società o di un individuo, sia saggia.
Io credo che sia infelice.

Va bene se c’è qualcuno che vive felicemente così. Dopotutto, è una questione di scelta.
Ma preferisco vivere in un mondo in cui le persone non distorcano alcuni principi fondamentali.
Non mi interessa chi è estremo, il super-macho. Divento intollerante.
Una visione di uguaglianza deve comprendere la donna.
Meritiamo di essere trattate per quello che valiamo.

Nessuno sconto, nessuna sopravvalutazione, ma non meritiamo di essere svilite e relegate in un ruolo secondario e servile.
La nostra libertà e la nostra felicità non devono essere condizionate dalla volontà altrui, dagli standard, dalle imposizioni degli altri.

La donna saggia rifugge da ogni rapporto sterile, da ogni manipolazione emotiva, dalle ipocrisie e dalle finzioni.
La donna saggia è una donna che ha imparato ad amare se stessa, a costruire la sua forza passo dopo passo, caduta dopo caduta.
Conosce il pianto e il potere di un sorriso.

La donna saggia ne ha superate tante e se si volta indietro, non può che essere orgogliosa di se stessa.
La donna saggia non permette a nessuno di calpestarla, di calpestare i suoi principi, i suoi sentimenti, la sua dignità.
Si ama. E si rispetta.
Niente di più, niente di meno.