Non so come comportarmi in una relazione. Sto meglio da sola.

© Charry Jin

Non so come stare in una relazione. So come essere un’amica, so come essere una figlia, so come essere una sorella, ma non so come aver un ragazzo, qualcuno che faccia parte della mia vita di tutti i giorni, qualcuno con cui andare in vacanza e per cui viaggiare in qualche città orribile per conoscere i suoi genitori. Ho già frequentato qualche ragazzo in passato, ma non si è mai trasformato in qualcosa di serio. Ho sempre spinto tutti ad andarsene. Ero sempre più pietrificata ogni volta che facevamo uno step in avanti. Da cosa, non lo so, ma ogni volta che cominciavo ad abituarmi alla routine quotidiana, mi tiravo indietro. Sarebbe più facile descrivere me stessa come qualcuno che non ha ancora incontrato la persona giusta ancora – e potrebbe anche essere vero – ma è anche qualcosa di più profondo, qualcosa di molto più serio del solo nervosismo o appuntamenti. È un fallimento dal mio punto di vista, una sorta di mancanza. Alcune persone non sono brave negli sport o fanno terribilmente fatica a capire la matematica. Forse questo è il mio punto debole. Forse legittimamente, non so come stare in una relazione con qualcuno.

La cosa frustrante di tutto questo è che vorrei veramente la compagnia di qualcuno, vorrei stendermi nel letto con qualcuno e donargli tutto il mio amore. Sono una persona che ama molto. Sono un’amica eccellente ed una collega gentile. Tutti i segnali dimostrano che sarei una partner fantastica. Ma non lo sono. Sono terribile. Il secondo in cui comincio a frequentare qualcuno, comincio a sentirmi soffocata e cerco una via d’uscita. Rovino i piani, mi creo delle scuse, e per cosa poi? Una serata al cinema con la mia migliore amica? Per stare da sola in camera mia? Per lavorare? Perché sono pronta a negare a me stessa qualcosa che chiaramente voglio? Si è sempre trattato di una auto-sabotaggio. Nient’altro. Sono bloccata dentro me stessa a questo punto, e non sono sicura che qualcuno sarà mai in grado di tirami fuori.

Vorrei migliorare, ma non so da dove iniziare. Provo a paragonare tutte le mie esperienze di relazioni con le altre persone della mia età e mi sento totalmente patetica. La mia migliore amica, per esempio è un’esperta di relazioni. Lei vive nel suo ruolo di ragazza. Per lei ha senso. Ha un sacco di esperienza. Mentre io, d’altra parte, non ho idea di cosa si provi ad avere lo spazzolino a casa di qualcun altro. E ci stiamo avvicinando a quell’età in cui è ridicolo non avere mai avuto una relazione seria. Non puoi più incolpare la sfortuna. È colpa mia. Sono io il problema. Ci sono state persone che erano pronte ad amarmi, pronte ad essere il mio più uno, ed io sono scappata da loro urlando. Nella mia testa, lo razionalizzerei come se loro fossero orchi cattivi ed io volessi essere una donna indipendente , ma siamo onesti, sono solo pazza. Ho problemi di intimità. Mi è successo qualcosa che mi ha fatto entrare nel mio guscio, ma non sono sicura di cosa fosse. Per tutta la mia vita sono stata circondata da un’ abbondanza di amore da parte della mia famiglia e amici, quindi non sono proprio sicura di cosa sia andato storto, ma è successo. Io sono sbagliata, rotta, merce danneggiata, qualsiasi cosa.

Voglio sapere come essere la ragazza di qualcuno. Voglio sapere come amare qualcuno completamente senza dover essere paralizzata dall’ansia. Voglio superare qualsiasi cosa mi stia trattenendo dal conquistare ciò, ma devo anche affrontare la realtà che potrei anche non scoprirlo mai. Esistono persone sole. Succede! I mesi si trasformano in anni e d’improvviso diventi la persona che non trova mai l’amore. Mi trovo danti ad un bivio. O scoprirò ora un modo o mi dovrò abituare a vivere da sola. L’amore è come un muscolo, e se non lo usi, ti dimenticherai come usarlo. Ti dimenticherai come amare e poi verrai dimenticata.

Oroscopo del giorno

Scarica gratis la nostra app, ogni giorno novità sul tuo segno zodiacale, senza pubblicità invasiva.