“Quando ti senti solo, ricordati questo.”

© Atharva tulsi
© Atharva tulsi

Ultimamente ho provato a tenermi occupato e a distrarmi. Cerco di fare le cose di corsa fino a quando il mio corpo e la mia mente mi dicono stop. Non mi sono riguardato adeguatamente  così da sentirmi orgoglioso e contento che le mie giornate siano piene di cose da fare. Continuo a svegliarmi con un peso addosso e un vuoto nel mio cuore. Fuori sembra tutto perfetto, ma dentro di me, questo vuoto nel petto non fa altro che crescere. Penso che potrei stare solo.

Anche se sono attivo, mi sono allontanato dal mondo e da me stesso. Sono distratto e occupato ma per motivi sbagliati. Sto cercando di riempirmi gli spazi vuoti della giornata in modo da non dover affrontare i problemi della mia vita. Solitudine.

Tutti abbiamo le proprie ragioni per sentirci soli. Che si tratti di vivere lontani da amici e parenti, non avere relazioni o non fare ciò che vogliamo realmente, è una sensazione pungente da provare. Ci vuole tempo per ammetterlo ma nel mentre potresti raggiungere la solitudine senza rendertene nemmeno conto.

Parte del sentirsi soli, non proviene sempre dal modo in cui trattiamo noi stessi. Stai prestando attenzioni a te stesso? Stai facendo cose che ti piacciono? Sei gentile con te stesso? Ti stai godendo i momenti con le altre persone? Ti stai aprendo alle persone parlando dei tuoi sentimenti? Tutte queste domande che dovresti porti hanno il più delle volte come motivazione il fatto del non curarci di noi stessi.

E’ facile scappare da noi stessi. E’ facile non darsi amore e cure di cui abbiamo bisogno dagli altri. E’ facile fare affidamento su fattori esterni per soddisfare i nostri desideri, ed è così che la solitudine può trasformarsi in una trappola oscura. In tempi di solitudine e disperazione devi avere le palle. Devi essere pronto a colmare il vuoto nel cuore che mano a mano è diventando più di uno.

In tempi di solitudine devi ricordarti che se non curi il tuo cuore, non potrà farlo nessun altro per te. In tempi di solitudine devi guardare il vuoto che hai dentro e non vergognarti della sua grandezza. In tempi di solitudine, bacia il tuo dolore, abbraccialo e riconoscilo.

La solitudine può colpire chiunque. Sdraiati, lascia che ti soffochi un po’ fino a quando non avrai reagito e avrai capito qual è la tua strada.  Lo prometto, un giorno andrà via questa sensazione.