Se siamo come siamo è anche grazie ai nostri genitori. 6 Frasi che ogni bambino\a ha bisogno di sentirsi dire.

Sostieni la nostra pagina. Ci basta un Like!

Tra le mille parole che diciamo ai nostri bambini, alcune, contribuiscono a renderli decisamente più forti, intelligenti, gentili e sicuri di sé.

Cosa dire ad un bambino per farlo sentire felice

1.Ti voglio bene
Queste tre parole magiche sono fondamentali per far si che il tuo bambino si sviluppi e cresca in maniera sana.
E’ molto importante sostenere queste tre paroline magiche con le azioni. In che modo? Semplice! Passando del tempo assieme. Dedicate del tempo al vostro bambino; giocate con lui, parlate, ridete, scherzate, fategli sentire che siete lì per lui e che amate passare del tempo con lui. I bambini, a volte, ci mettono inconsciamente alla prova con il loro comportamento provocatorio e indisciplinato. E’ come se volessero dirci “ mi ami anche se ti faccio arrabbiare? ”. Ovviamente, dobbiamo fargli capire che alcuni comportamenti sono inappropriati, ma che lo amiamo sempre e comunque.

2. Scusa se ti ho urlato contro
Tutti commettiamo degli errori, d’altronde siamo umani. In un momento di rabbia o sfinimento, ci scappa di arrabbiarci o inveire contro il nostro bambino. La cosa importante è avere il coraggio di ammettere di aver sbagliato e chiedere scusa . Così facendo, gli facciamo capire che li apprezziamo e li rispettiamo. Allo stesso tempo, gli insegniamo che chi ha torto o chi sbaglia, deve sempre chiedere scusa.

3. Come ti senti?
Tantissime mamme, tendono a far reprimere le emozioni al loro bambino e questo non è giusto. Un bambino ha tutto il diritto di essere arrabbiato. Dovrebbe essergli permesso di piangere quando perde un giocattolo o quando magari si fa male. Sopprimere i sentimenti e le emozioni può portare il bambino ad avere malattie di tipo psicosomatico . Vietare ad un bambino di esprimere le proprie emozioni, equivale a vietargli di essere spontaneo. Bisogna insegnare al proprio figlio ad esprimere quello ciò che sente, senza però danneggiare nessuno. Inoltre, chiedere al proprio figlio come si sente, contribuisce ad avvicinare emotivamente un genitore al suo bambino. Insegnarli a formulare i pensieri e ad esprimersi, permette al bambino di essere più sensibile e attento a se stesso, anche quando sarà più grande.

4. Credo in te!
Far sapere al bambino che è impossibile non aver paura è il primo passo per fargli prendere coraggio ad affrontare qualsiasi tipo di situazione. Se il tuo bambino ha paura di qualcosa, prova a condividere assieme a lui i tuoi ricordi o le tue esperienze su come hai imparato ad affrontare le tue paure. Dobbiamo dimostrargli che crediamo in lui e a fidarsi delle sue capacità. Tutti i bambini dovrebbero rendersi conto che, tutte le persone, anche quelle di successo, hanno commesso errori. Bisogna fargli capire che g li errori aiutano a crescere . Dimostrategli che i loro fallimenti (anche seri) non hanno alcun peso sull’amore che provate per lui e, spronatelo sempre a rialzarsi e a provare e riprovare sempre.

5. Cosa vuoi fare oggi?
Bisogna dare al proprio bambino il diritto di scegliere quello che vuole. Il compito di un genitore, è quello di insegnare al proprio figlio di non avere paura di ascoltare se stesso e le sue pulsazioni. Lasciategli fare quello che più gli piace. I genitori che scelgono sempre per i loro figli, crescono in modo passivo e saranno più facilmente manipolabili quando saranno grandi. Quando chiedi a tuo figlio di ubbidirti senza protestare, prova a pensare a come sarà tra 20 anni. Siete proprio sicuri che volete che vostro figlio, una volta adulto, obbedisca a tutto ciò che gli dicono gli altri?

6. Bravo! Hai fatto tutto da solo!
La maggior parte dei genitori, usano spesso il pronome “noi” quando parlano con loro figlio (es: andiamo all’asilo). Nell’infanzia, la sensazione della mamma e del bimbo come tutt’uno risulta utile per lo sviluppo di quest’ultimo ed è necessario per la sua sopravvivenza nei primi anni. A lungo andare però, questo “noi” potrebbe ostacolare la separazione psicologica tra mamma e figlio. Insegnare al proprio figlio ad essere autosufficiente, è il primo passo per distaccarsi emotivamente in un futuro prossimo.

Sostieni la nostra pagina. Ci basta un Like!