Secondo uno studio, le persone che preferiscono rimanere a casa sono dotate di un’intelligenza unica e più sviluppata.

Sostieni la nostra pagina. Ci basta un Like!

Uno studio scientifico dice che le persone che preferiscono stare a casa invece di andare a una festa sono le più intelligenti.
Questa analisi, condotta dal British Journal of Psychology, convalida lo stile di vita dei più introversi. Spiegano che mentre gli individui che socializzano di più sono proporzionalmente più felici, questo non si applica ai più intelligenti, che sono quelli più a casa.
Possiamo darci questa scusa per cancellare tutti i nostri piani del weekend?

Il team di esperti, guidato da psicologi Satoshi Kanazawa e Norman Li, ha anche riscontrato che, mentre le persone che vivono in aree con alta densità di popolazione sono meno felici di quelli che vivono nelle comunità più piccole, passare il tempo con gli amici ha dato maggior parte dei partecipanti sentimenti di piacere e soddisfazione.
Tuttavia, quando hanno lasciato quelli con QI elevato a casa hanno provato gli stessi sentimenti di piacere e soddisfazione

Gli intelligenti non hanno molta “soddisfazione” a socializzare e preferiscono stare da soli.
Queste scoperte potrebbero renderci più consapevoli di come i nostri cervelli sono progettati per adattarsi ai moderni stili di vita.
Sulla base della loro analisi della “teoria della felicità della savana”, i ricercatori sono giunti alla teoria che il modo in cui i nostri antenati cacciatori-raccoglitori hanno ancora un’influenza su come viviamo nel mondo.

La vita nella savana africana, per esempio, sarebbe drasticamente diversa dalla vita della città.
Si ritiene che persone che vivono poi dispersi in circa 150 gruppi di individui e di socializzazione all’interno della propria tribù, è stato fondamentale per la sopravvivenza in termini di alimentazione e di allevamento.
Sono questi principi e sistemi dei nostri antenati che Kanazawa e Li hanno basato le loro ultime conclusioni.

Anche se una gran parte della società ottiene il comfort, piacere e soddisfazione nelle stesse cose, come un piccolo gruppo con cui socializzare e condividere strutture ricreative, i risultati dello studio suggeriscono che le persone con alti coefficienti intellettuali sviluppate al di là di queste esigenze.
I cambiamenti nel cervello e le esigenze dell ‘”estremamente intelligente” sono venuti con i continui cambiamenti e le esigenze dei tempi moderni,

“I soggetti più intelligenti hanno livelli più elevati di QI e quindi una maggiore capacità di risolvere problemi evolutivamente innovativi”, hanno spiegato i ricercatori.
“[Loro] affrontano meno difficoltà nel comprendere e affrontare le situazioni evolutivamente nuove”, ha detto Kanazawa ai media. Sebbene dipendiamo più che mai dalla nostra connessione con il mondo, sembra che il cervello si stia preparando per una vita in solitudine.
In altre parole, secondo Kanazawa e Li, le persone più intelligenti preferiscono trascorrere del tempo nella comodità della propria casa perché le loro menti si sono adattate meglio allo stile di vita moderno, separate dalle abitudini dei nostri antenati.
Quindi, arriviamo alla fine del nostro articolo, si spera che ti abbia ispirato o almeno divertito. Cosa ne pensi? Diteci, siamo interessati alla vostra opinione.

Se ti è piaciuto questo articolo, lasciaci un commento, condividilo con tutti.

Sostieni la nostra pagina. Ci basta un Like!